Tutta La Verità

Oggi ho intenzione di mantenere un profilo di compostezza e ciò per le grandi rivelazioni che sto per farvi; ho deciso di svelare al mondo (vabbè, quei dieci che leggono questo post spargono la voce, facciamo così) il contenuto secretato dei dossier sulle strategie promozionali Vodafone. So di rischiare la vita, ma sento di dovervelo (ho sentito qualcuno di voi dire <<anche no>>, spero di aver sentito male).

Come ancor oggi pochi sanno, i massimi vertici di Vodafone strinsero un patto segreto, così tanto tempo fa che l’accordo è noto come "Omnitel-Gale"; esso consisteva (e consiste ancora) nel confezionare trenta secondi a significato zero, per disorientare lo spettatore e distoglierlo dai piani tariffari senza convenienza, conosciuti col nome in codice "imperdibile offerta".

Missione alfa: "Stordisci il maschio" Si prende una signorina australiana alimentata a steroidi per cavalli (in realtà, la spietata agente Gale), la si veste poco e la si unge a dovere, la si fa arrampicare su un’altissima costruzione. Fondamentale perché il trucco riesca: appena attacca la voce fuori campo, la ragazza deve togliersi la giacca e restare in reggiseno sportivo. Se i tempi concidono a dovere, nessuno si ricorda più nulla di ciò che è stato detto, ma sente il bisogno impellente di comprarsi una ricaricabile.

La missione, ovviamente, doveva essere ripresa più volte nel corso del tempo, altrimenti c’era il concreto rischio della totale perdita di presa sulle menti suine.
Uno dei richiami più efficaci è quello della missione "Eyes Wide Shut", o ancor meglio il gioiello delle missioni anti assimilazione, la famigerata "Omniche?!?"

Il successo dell’operazione portò ad allentare la pressione; le percentuali di acquisto si erano pressoché livellate a quelle delle Tim, si aprì il nuovo ciclo di operazioni Vodafone.
Nel frattempo si fece Natale e si tentò un nuovo approccio, con la missione "Copriamola un po’"; certo, l’agente Gale era sempre nuda sotto il cappotto, ma intorno, a confondere le idee, c’erano tanti bambini che la salutavano e lei parlava, tra l’altro con quella leggerissima inflessione. Le menti più accorte già capivano che qualcosa stava cambiando.

Purtroppo, proprio quando la popolazione comprava sim e cellulari come se fosse pane, improvvisi dissapori hanno interrotto la collaborazione dell’ottima agente Gale, che con inspiegabile testardaggine rifiutava una mastoplastica, ritenuta dai piani alti (anche alla luce degli studi approfonditi della rivista scientifica di fama internazionale "Novella 2000") indispensabile per continuare con efficacia le missioni.

Si optò comunque per una soluzione da tutti ritenuta saggia, quella dei nuovi eroi.
Calciatori selezionati tra mille e mille per le loro spiccate doti di recitazione e per la serietà  con cui affrontano le missioni. Con queste premesse, nessuno si aspettava ciò che invece è successo.

Sfortunatamente, infatti, lo straordinario talento non è bastato a continuare il gran lavoro svolto dall’agente Gale e i risultati della complessa missione "Raschiamo il fondo del barile Germania 2006" sono sotto gli occhi di tutti; nello stesso anno il Decreto Bersani diventa legge, prova inconfutabile dell’esaurimento dell’effetto di intontimento dei tempi in cui imperava l’accordo "Omnitel-Gale".

Oggi i consumatori sanno che scegliere tra le impedibili offerte significa sacrificarsi col meno peggio, servono nuove strategie. Ecco perché si spera nelle innovative missioni "Idiota", in cui si tenta il tutto per tutto con scene da cubo di Rubik, con la preziosa collaborazione del calciatore più acuto e della sua stridula moglie, che si finge abilmente esperta informatica, imperversando nelle città con smorfie e versacci atti a dissimulare la sua brillante preparazione. I mezzi a disposizione consistono in frasi senza costrutto su salsicce e notti stellate, alberi negli appartamenti, ragazze che scrivono con la panna sulla schiena del fidanzato "6 libero", l’agente Blasi che preferisce suscitare l’indignazione della FAO scrivendo la medesima frase da sms sprecando un quintale e mezzo di torte.
In altre parole, un nuovo tipo di disorientamento sistematico che, secondo gli esperti, dovrebbe portare lo spettatore a chiedersi dove stia il filo logico, dimenticando il contenuto truffaldino dell’offerta proposta, lasciando comunque affetto e simpatia nei confronti dei personaggi.

Non sono particolarmente ottimista.

Annunci

19 commenti

Archiviato in Telefonia

19 risposte a “Tutta La Verità

  1. utente anonimo

    non ti conosco ma sei un genio.

  2. 395.000 LIRE UN CELLULARE?? Non mi ricordavo ‘sti prezzi

  3. utente anonimo

    Ti giuro, gli ultimi post mi sembravano un po’ debolucci (capisco la difficoltà di dover essere sempre brillanti), ma questo mi ha davvero fatto morire dal ridere.

    SEI UN GRANDE!!!!

  4. “A France’, espirmi un desiderio” é stata la frase che più rappresentava il meglio del meglio della loro nuova strategia, vero?

  5. E con questo post si apre una nuova frontiera dell’ironia. Perchè non c’è dubbio che nel gran mercato della telefonia la guerra in atto si gioca a colpi di “facciamo-la-pubblicità-più-stupida-e-speriamo-bene”
    Grazie per il linkaggio videale al cell da un sacco di mille lire.

  6. Per favore, togli l’affetto e la simpatia per i personaggi…
    (bel post :-))

  7. grande come sempre!!!
    leggo i tuoi post e continuo a ritrovarmi a pensare: cavoli è vero!cavoli è vero! insomma esprimi con ironia e arguzia ciò che passa per la testa a ognuno di noi quando subiamo le pubblicità!!
    *valentina

  8. uno spunto per il futuro: ti sei mai domandato per quale motivo nella pubblicità delle merendine kinder frutti (segno significativo che ormai con i nomi sono alla frutta), una bambina disegna rachitici corpi sotto alle foto dei testoni dei suoi familiari? se non te lo sei chiesto, prova a comprare la merendina, definitivo connubbio tra il pane dolce lievitato naturalmente, la crema di latte e la confettura, in grado di provocare il diabete solo per sentito dire, una cosa da provare. una volta scartata la merendina, tienila sul palmo aperto della tua mano e guarda le manine disegnate nella pubblicità. in quel momento, nella tua mente dovrebbe delinearsi la parola “proporzioni”.

  9. e come sempre mi sono dimenticato di firmarmi

    tripponzio

  10. @tripponzio, ho assaggiato quella merendina quando ancora non c’era lo spot; una finestrina su una desolazione di marmellata che c’è giusto per presenza, sapore punitivo. MAI PIU’.

  11. utente anonimo

    Mi raccomando:

    Sarciccia

  12. allora hai ben presente le dimensioni delle merendine, a malapena in grado di riempire il palmo della mano. motivo per cui, evidentemente, nella pubblicità si è scelto di farle apparire solamente in mani microscopiche disegnate da un adulto che emula lo stile di un bambino affetto da gravi turbe psico-emotive. alla faccia della famiglia felice.

    tripponzio

    stavolta mi sono ricordato…

  13. Non si discute sulla genialità.
    Una parolina sulla Vodafone, le sue pubblicità, ma, quel che mi preme di più adesso, sulle sue promozioni: ###*#@#!?! :-/
    Ehm,… un po’ ingannevoli?

    mick78

  14. utente anonimo

    E della pubblicità TIM “SE MI PRENDI TI SPOSO”, ne vogliamo parlare???
    Ora saranno in un’aula di tribunale a divorziare, immagino…

    Aladel!!!

  15. Ho ritrovato il pezzo sulla pubblicità a cui avevo accenato alcuni post fa.

    Non era sparito, sono io che salto i post senza leggere bene!

    Buon fine settimana!

    LA PUBBLICITA’ VUOLE FARCI CREDERE CHE:

    – E’ sempre bel tempo.

    – Siamo tutti ricchi, belli e giovani.

    – La famiglia italiana media è costituita dal padre che non raggiunge i 30 anni, la madre ha 20 anni e i figli hanno solo 10 anni in meno di loro, ovviamente tutti sani e bellissimi.

    – Lei fa la mantenuta, infatti, è sempre a casa che sforna tortee biscotti, innaffia le piante oppure si mette in perizoma e silascia fotografare sul balcone dai vicini e quando ha il ciclo si arrampica sugli alberi oppure si butta col paracadute.

    – Lui ovviamente è un super manager, lavora due ore al giorno, va in ufficio in elicottero, e prende sui 10 mila euro al mese per mantenere il casolare di campagna, la moglie e i cinque figli.

    – I figli miracolosamente non litigano mai, vanno bene a scuola, sono ubbidienti e l’unica cosa che chiedono è la loro merendina preferita e l’unica disgrazia che potranno mai combinare è una macchia di cioccolata sulla maglietta (ma a quella ci pensa la nonna).

    – Ci si può innamorare nel bel mezzo di un incendio che sta devastando un quartiere.

    – Se la tua auto monta un tetto apribile è probabile che un caccia ti si accosti a testa in giù.

    – Quando ti ammali, se prendi una medicina ti passerà tutto in 30 secondi.

    – I tuoi colleghi di lavoro sono tutti fotomodelli/e al di sotto dei 30 anni

    – Il capo non ti dice niente se ti becca col walkman o se fai disegnini in riunione.

    – Se ti metti a ballare il tango in mezzo alla strada non ti prendono per schizofrenica.

    – Quando fai una passeggiata ti può capitare di incontrare Antonio Banderas o Sean Connery.

    – Se non hai voglia di cucinare, tuo marito e i tuoi figli si accontentano benissimo di una scatoletta di carne gelatinosa e ti ringraziano pure.

    – Quando è ora di cena tutta la famiglia si riunisce e fa una danza rituale con un camaleonte.

    – Quando litighi col tuo ragazzo, fuori dalla porta ce n’è un altro pronto a consolarti.

    – Le donne semplicemente adorano avere il ciclo e ti raccontano tutte contente com’è bello avere mezzo metro di cotone in mezzo alle gambe.

    – I neonati non sporcano mai i pannolini e la prima cosa che imparano è cambiarsi da soli. Se pisciano, pisciano una strana acqua blu…

    – Non c’è mai traffico e tutte le strade passano per vallate stupende dove ci sei solo tu!

    – Tua nonna fa yoga, ginnastica artistica, ti porta ai concerti, ti dà il numero di telefono del cantante e corre a portarti i vestiti perché tu, povera nipotina, hai voluto fare il bagno nuda.

    – Giochi a basket e sei contento di stare a perdere tanto pensi alla tua macchina nuova. Che è una Fiat…

    – Tu vai in giro e tutti ti ringraziano per aver fatto la spesa.

  16. niente da dire su quella della creme delì cameo o come si chiama, con la figlia che ha litigato con il fidanzato e la madre la droga con il magico budino?

  17. veramente GENIALE!!! Complimenti 😉

  18. Dal sito 190.it:
    Con il piano Abbonamento Vodafone 6 Libero chiami tutti i numeri Vodafone a 6 cent al minuto e gli Altri Operatori e i numeri Rete Fissa nazionale a 16 cent al minuto.
    La tariffazione è a scatti addebitati anticipatamente della durata di 30 secondi e del valore di 3 cent per tutte le chiamate verso Vodafone e 8 cent per le chiamate verso altri numeri nazionali.
    Per ogni chiamata lo scatto alla risposta è di 16 cent.
    Il costo per ogni SMS verso altri numeri nazionali è di 15 cent.
    Il costo per ogni MMS nazionale è di 50 cent.

    “Pronto? Ciao mamma, cala la pasta!” ti costa 19 cent!

  19. utente anonimo

    Che la Blasi lanci le torte contro il muro.. va beh. …ma che dopo averlo fatto si pieghi in due dalle risate mi sembra preoccupante!

    ma55imo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...