Dulcis In Fundo

Immaginate di avere una vita triste.

Sì, la vostra vita è triste, perché vivete con una banale moglie modella sempre felice, che vi guarda come se foste un’apparizione, in una villa di vetro autosospesa (→ no, tranquilli, non siete diventati ignoranti all’improvviso, è una parola che proprio non ha senso, inserita in questo contesto) in mezzo all’oceano, mentre fuori il tramonto inonda la città perfetta che sta sullo sfondo.

La vostra vita è ancor più triste adesso, che state disegnando con le matite perché «vi è venuta un’idea» così geniale che non vi attira nemmeno la zuppiera di pomodori e fichi che c’è in frigo. La tensione e lo stress si tagliano con il coltello.

Allora, per tirarvi su, vostra moglie sradica una mattonella del bagno e ci poggia su due Kinder Paradiso senza che un minimo spolvericcio di zucchero a velo cada.

[Ora, ne vogliamo parlare? Aprire un Kinder Paradiso vuol dire ritrovarsi investiti da una coltre polverosa di zucchero a velo e dover finire di scartarla a occhi chiusi, mentre si accende l’allarme antifumo e parte la doccetta.]

Com’è buono e giusto, la merendina si prepara da sola, con la crema che cade liquida come l’acqua e si fissa sul pan di Spagna tenace come calcestruzzo, mentre nevica zucchero.

La serata volge così al meglio: come in uno dei più classici giocattoli per neonati, il sole tramonta in un nanosecondo e lascia spazio alla luna finta, mentre un preoccupante fumo da discoteca invade la vostra casa di vetro. Come se non bastasse, la vostra bella moglie (che mastica guardandovi con selvaggia cupidigia) trova del cotone dietro la poltrona e ve lo picchietta in faccia con simpatia.

E come potrebbe migliorare mai una serata così?

Ascoltando Gianluca Grignani.

 

Su segnalazione della sempre scintillante Miss Vale.


Annunci

19 commenti

Archiviato in Senza categoria

19 risposte a “Dulcis In Fundo

  1. utente anonimo

    Ma noooooooooooooooooooooooooo!
    Non è cotone!!!!!!!!!!!!!!!!
    E’ un batuffolo di nuvola!!!!
    …o forse di puzzetta??? Mah…
    xlolex

  2. Che ce lo spacciassero per cirro l’avevo intuito..
    ma era chiaramente un cotonaccio da supermercato 😀

  3. 🙂 Sempre scintillante…

  4. Ho solo una cosa da dire: sai chi la riduce così quella gente lì? La società.
    La società e la televisione.

    (Ce l’abbiamo fatta finalmente…)

  5. E la scuola.
    E un euro sono duemila lire!

    (blog mates, possiamo capirci solo tra di noi)

  6. Quando si tratta di Kinder Paradiso fanno a gara per produrre pubblicità più insulsa della precedente.
    Fosse almeno buona…

  7. Non hanno proprio niente di meglio da fare per conquistarsi il paradiso? Sono da soli, di sera, senza mocciosi intorno… magari provano a cominciarne uno, che so!

    Invece si deprimono con due pezzi di intonaco polveroso e grignani… creativi, sti pubblicitari, no?

  8. non è cotone. è polvere. ho guardato e anche dietro al mio divano ce n’è parecchia.

    tripponzio III

  9. Giuro che non avevo mai visto quella pubblicità fino in fondo. Ai mali della società aggiungo Grignani. Spacamaroni. Non è possibile fare una pubblicità con Grignani.
    J.LO stavolta non se ringraziarti o complimentarmi, perchè (fidandomi) ho deciso di guardarla tutta…
    Noches
    m9

  10. utente anonimo

    Ma noooo non è cotone e nemmeno una nuvola! sono gatti!!!! secondo voi quella lì pulisce la casa autosospesa?????
    Cleo

  11. Sono estasiata…
    Ieri sera ho pensato ESATTAMENTE le stesse cose!

  12. Forse gli stava solo passando del latte detergente sul naso per struccarlo. Tanto era l’ultima scena…no?

  13. utente anonimo

    Meraviglioso, al solito.
    Grazie di essere tornato (lo dico con ritardo, scusa).
    Cià.
    Ruccia

  14. Ooh ciao Ruccia, bellissimo riaverti qui!

  15. “Com’è buono e giusto, la merendina si prepara da sola, con la crema che cade liquida come l’acqua e si fissa sul pan di Spagna tenace come calcestruzzo, mentre nevica zucchero”.
    He! He! He! Io a questi gli farei vedere la mia cucina come diventa, quando preparo un dolce… ‘Orca miseria, mai trovata una torta che si preparasse da sè…
    Per quanto riguarda il cotone, non è cotone: è un tòcco di polvere!
    …Si vede che quella della pubblicità dello Swiffer e quella dell’Aiax non sono passate…
    Viviana

  16. utente anonimo

    teniamo presente che la canzone di gianluca grignani “destinazione paradiso” è riferita al suidicio. Forse vogliono farci suicidare con la merendina?
    mangu

  17. Approfitto del party di Antaress e ti saluto! Bel blog! Preparati a far parte dei miei link…! ; )

  18. utente anonimo

    Voi siete buoni, il mio commento era stato: ma sta stangona ha così scarsa fiducia in sè stessa ed il sex appeal di un pomodoro per necessitare di una merendina per avere l’attenzione del marito????

  19. La mia reazione è stata: gli va a fuoco la casa! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...