Aridatece Topo Gigio

Una volta mi trovavo  all’università  alle otto del mattino e,ancora impastato dal sonno, ho sentito risuonare per tutto l’edificio la suoneria tristemente nota col nome di “Bella Topolona”.

Lì ho pensato innanzitutto che provo una tragica pena per il genere umano; poi ho guardato giù per la tromba delle scale e ho scoperto che il telefono incriminato apparteneva alla donna delle pulizie. Ora, come lavoro non rende molto, no? Giusto per dire come è bravo quel nutrito gruppo di italiani a gestire i suoi soldi (cioè comprando cellulari da seicento euro e pacchi di suonerie terrificanti a peso d’oro, salvo poi piangere il morto perché non arrivano a fine mese), questa ha pensato bene che di far quadrare il bilancio spendendo cinque euro alla settimana per una cosa del genere.

Si tratta di un topo ributtante fatto di plastilina, che io, con le mie capacità di scultore minori uguali a zero, avrei saputo modellare  meglio; l’orrido pupazzetto in questione fa capire chiaramente di essere bisognoso di contatto fisico con un soggetto che respiri (ma non necessariamente); notare il gesto che accompagna la romantica frase «mammamia quanto sei bona». Dolcissimo, fa pure l’occhiolino marpione. E assicura tra l’altro «Non ti lascio sola», capite, è così premuroso da avvertirvi lui, che sarà il vostro stalker personale per il resto dei vostri giorni.

E poi, all’improvviso, il tentativo disperato di dare un senso a tutto questo:

«Fai un complimento con questa simpaticissima suoneria!».

A parte che questa suoneria è simpaticissima come potrebbe esserlo una cambiale scaduta, che concetto hanno del “fare un complimento?” «comportati da maniaco dei giardinetti e ti ritroverai sommerso da donne adoranti!»?!

La stragrande maggioranza di chi si fa fregare da questa robaccia è costituita da ragazzini, che hanno imparato in un colpo solo come restare senza soldi e senza ragazze.

Anch’io da ragazzino non battevo chiodo, eh, sia chiaro.

Ma almeno era gratis!

 

Annunci

23 commenti

Archiviato in Cantare Non Aiuta, Particolarmente Odioso

23 risposte a “Aridatece Topo Gigio

  1. utente anonimo

    personalmente odio di più il gattino virgola… ma è comunque una bella lotta tra i due…

    Anduril

  2. utente anonimo

    Quella suoneria mi fa saltare i nervi ogni volta che la sento, pensando soprattutto pensando a quelle donne che credono sia un complimento…
    Sidhe

  3. ..ci sono donne che credono sia un complimento?!

  4. utente anonimo

    mi dispiace contraddirti, ma non è plastilina. E’ 3D. Se fosse stato in plastilina, avrebbe avuto il fascino del grezzo e sarebbe stato meno costoso. Questo per arrivare a farti capire a che livello di orrore si può arrivare con strumenti costosissimi.

  5. “Anch’io da ragazzino non battevo chiodo, eh, sia chiaro.”

    Da ragazzino.
    🙂

  6. #4, certo che è 3d… Ma Jonlooker è un estimatore di Pingu!

    Miss Vale, percepisco un velato sarcasmo… 😀
    Ormai sono accompagnato, perciò non mi cimento più nella carpenteria relazionale!

  7. Grande J.lo, appoggio tutta la linea, in particolare la critica a tutti quelli che pagano per una suoneria del “flauto piffero” (è una perifrasi figurata…).
    Mio fratello sta facendo i due anni di praticantato per diventare, un domani, un “simpatico” avvocato. Tu o voi direte in coro “echisssenefrega!”. Vero, ma tralasciando ogni commento sulla categoria, tra le tante discussioni che animano le nostre serate quelle poche volte che ci vediamo, ogni tanto salta fuori il seguente quesito: “Cosa farai quando diventerai legislatore e detterai le leggi? Quale sarà il primo argomento per un disegno legge da sottoporre al Parlamento?” Le risposte sono tante (tralascio la top five per una serie di motivi legati ai proclami di Berluscojoni tipo: “PIU’ F!#@ per tutti…), ma subito dopo vengono le leggi che prevedono pene corporali per i maghi e gli imbonitori televisivi seguiti a ruota libera dai venditori di suonerie. Scherzando si potrebbe parafrasare quell’ameno detto “L’uomo si distingue dalla scimmia per l’uso del congiuntivo” con un “l’uomo si distingue dal pirla nell’uso del cellulare”. Ma sarebbe riduttivo.
    Quanto alla pubblicità in senso stretto non so se sia peggio questa, quella del micio o quelle con i quattro deficienti (tra cui, con mio sommo rammarico, anche la CHiabotto… dalle stelle alle stalle) che atteggiandosi elogiano le cover di celebri hit odierne ed evergreen. Tra le tante persone che incontrando per strada mi metterei a picchiare selvaggiamente (oltre a Wanna Marchi, al mago Otelma e a GIP ex Mtv) sicuramente ci sono loro.
    Pace e bene

    m9

    ps: miii, che commento lungo e fuori luogo…. J.lo taglia taglia tag/

  8. Adoro questi tuoi post almeno quanto odio le suonerie… chissà, si potranno mettere sull’AiFòn?

    p.s.: mitico Pingu!

  9. carpenteria relazionale (not) forever

    grande J.

  10. utente anonimo

    Grande, come sempre!

    Ho segnalato questo post (e ovviamente il blog intero) sul blog di un mio amico (www.falsomagro.com): leggendovi forse nel pensiero, avete parlato entrambi dello stesso argomento!

    Ciao!
    ChiaraTaz

  11. M9, il commento resta lì e con gran vanto: ritengo i tuoi soliloqui socialmente rilevanti!

    ChiaraTaz, grazie per la segnalazione. Più che telepatia, mi sa che è sfinimento collettivo!

  12. In effetti, non bastava la pubblicità del gorgonzola, la dovevano riprendere per una suoneria che è di uno squallore unico.
    Aerie

  13. due parole:
    truffa legalizzata.

    e alla gente piace. potessimo impregnare queste suonerie di un messaggio subliminale che spinge al suicidio, permetteremmo un salto evolutivo non indifferente della razza umana.

    tripponzio III

  14. io c’ho la suoneria del gattino virgola, rigorosamente scaricata col torrent…ma non ci posso fare nulla è troppo tras da non adorarla…e poi rimane impressa nella mente e dopo due minuti che mi è suonato il telefono tutti intorno a me canticchiano sommessamente “mi chiamo virgola…”

  15. Io trovo il gatto Virgola vomitevole, che sia stato acquistato o meno..mi oppongo in primis alla sua esistenza in quanto colossale insulto all’intelligenza umana.
    E sì che i gatti mi piacciono.

  16. utente anonimo

    Ricordate quella con con gattini e cagnolini che leccavano lo schermo?
    Ecco, quella è davvero vomitevole: si vedevano delle inquietanti macchie dopo il passaggio della lingua sullo schermo…
    Bleah!
    Ruccia

  17. Eppure ti posso assicurare di aver conosciuto al lavoro un ragazzo che se l’è scaricata sul suo cellulare, al che l’ho guardato tra lo stupore e il ribrezzo e lui, intuendo lo stato d’animo lasciato attorno, si giustificava con un “eh ma l’ho scaricata gratis dal “mulo!”

    Hai capito che volpe?

    Pardon l’intrusion, passavo da codeste parti per puro caso…

    Saluts
    Superfly

  18. Concordo al 100% con ogni parola.

    Guarda, è proprio per essere PERFETTAMENTE d’accordo con te che da ragazzino non battevo chiodo.

    ; )

  19. Lo vedi che ci capiamo subito, la nostra era solidarietà 😀

  20. utente anonimo

    Quando ho visto quella roba, avevo gli occhi sbarrati… e ho sperato con tutta me stessa di averlo sognato. Poi mi hanno detto che non era il frutto dei funghi trifolati del pranzo, ma un prodotto di consumo reale e pulsante di vita. Che vogliamo farci, una volta Shakespeare per fare un complimento vergava “Pare che insegni alle torce a sfavillare!”; ora un sedicente poeta ha deciso che per fare un complimento ad una donna ci debba tramvestire da topo di fogna e cantarle soavemnte “Bella topolona”. Il futuro lo vedo un po’ più nero dopo questo. -_-
    Ciao a tutti e un abbraccio al padrone di casa ^_^v

    Kira-chan

  21. Concordo in pieno e odio con tutto il cuore pure virgola il gattino, ma oggi con orrore ho scoperto che ce ne sono molti di più di quanti sapessi…gino il maialino, pino il pulcino, tino il gattino, ciccillo il cane….argh
    E oggi guardando questo spot di liu jo ti ho pensato intensamente
    http://www.youtube.com/watch?v=GL4ClEuGD88

  22. Io odio questi aggeggi! Non c’è un modo più carino od educato per dirlo, li odio e basta!
    Il ratto orrido (meglio una pantegana vera che questo coso 3D!), il gattino che canticchia “Su dai rispondi al cellulare…” (con sospironi che nemmeno io nel bel mezzo d’una crisi d’asma!), l’altro ratto napoletano con orrido peperoncino/cornetto piazzato alla catena al collo… Odiosi, e basta!
    Viviana

  23. utente anonimo

    una mia collega si è ritrovata a dover pagare per tre mesi 50 euro a settimana perchè il figlio adolescente aveva fatto la cazzata di richiedere una di queste insopportabili suonerie (quella che odio più di tutte è la “risata coinvolgente”), prima di riuscire a disattivare la funzione. E’ possibile che la cosa sia legale? In fondo è un contratto commerciale stipulato da un minore senza l’approvazione di un adulto… mah.
    Mi rifiuto di credere che mia figlia diventerà tanto scema da far tavanate simili…. oddio che brividi al solo pensarci…
    Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...