Meditate, Gente, Meditate!

Cari amici,

a voi, che ogni sera  che uscite bevete un succo di pompelmo perché l’ultima volta che avete preso la statale avete fatto scoppiare il palloncino alla pattuglia, dedico questo splendido spot, che fa ridere già così, preso da solo, senza che mi ci metta io. Però ormai sono qua, sapete com’è.

Renzo Arbore mette subito le cose in chiaro: quello che ci accingiamo a vedere non è un banale spot, ma un molto più elevato “discorso sulla birra”.

Esaurita brevemente una parentesi pseudo ecologista che ci suggerisce di far bene all’ambiente tracannando futuri vuoti a rendere, con il manifesto scopo di poterne comprare ancora di più, ci si concentra sull’importantissimo «quando si beve?». Lapalissiano: si beve SEMPRE. Si beve perché il signor Arbore non vuole essere rimbambito, visto che «ch’ha da fare» (e siamo a una..); ma anche quando (e due..), abbigliati con una tuta à la Kill Bill, ci si bea di non essere ingrassati, sfottendo voi, che stasera i il succo di pompelmo lo dovrete bere per forza e per giunta diventerete obesi, «lo sapevate?!» ; «oppure adesso che devo avere sprint e mente lucida», in realtà è solo nell’ennesimo bar (e tre..), ma essendo ben accompagnato possiamo dedurlo da soli, a cosa gli servono “lo sprint e la mente lucida”.

Novello Giovenale (o Homer Simpson, se preferite), Arbore  insiste con l’affermazione che tracannare ettolitri di birra sia la formula applicativa di mens sana in corpore sano. Insomma, piano con l’alcol ma sotto con la birra.

Detto questo, dopo tre birre dalle dimensioni di tutto rispetto, monta in macchina, ci consiglia di pensare bene alle sue parole e parte a tutto gas (volevo dire a tutta birra, ma mi sembrava un po’ da sagra come umorismo.. ormai è fatta, accidenti), rigorosamente senza cinture, probabilmente verso una pattuglia che lo accoglierà chiedendogli un autografo e che glielo regalerà, il palloncino.

 

Su provvidenziale segnalazione dell’ottima Antaress.

Annunci

8 commenti

Archiviato in Operazione Nostalgia

8 risposte a “Meditate, Gente, Meditate!

  1. Vabbè dai, è dell’ottantadue, molto prima del proibizionismo…

  2. …e aggiungerei che allora molte auto nemmeno ce l’avevano, le cinture…
    Comunque e sempre, sei grande!
    mick

  3. utente anonimo

    http://it.youtube.com/watch?v=LaVliyoWEH0&feature=related ti consiglio questo….un bel complesso di poveri bambini

    Marco

  4. E’ vero che erano altri tempi, era il 1982 l’anno dell’Italia campione del mondo… Pensavo invece che fosse l’anno dello scandalo del vino al metanolo, avrebbe avuto un senso, ma ricordavo male (quello era il 1986, l’anno di Chernobil, come dire le disgrazie non vengono mai sole…). Comunque mi complimento col Renzo nazionale, perchè con tre birre così io, comincio ad avere gli occhietti “mille lire” e a far emergere l’ubriacone ch’è in me, altro che mettermi alla guida.
    m9

    Ps: personal amarcord. Una lacrima sul viso… alla vista dell’Alfetta 2000 color panna con cui L’Arboreo Renzo sgomma via (la macchina di casa della mia infanzia).
    Pps: per occhietti mille lire si intende quando hai gli occhi appena aperti che ci passa appena unna banconota da mille lire di taglio. Tipo quando sei appena sveglio o quando cominci ad essere allegro e a cantare la “Jijota”.

  5. utente anonimo

    La pronuncia esatta è biGGRa, sapevatelo!
    – Suno –

  6. Ora non per dire ma le beve in tre momenti diversi, che non dovrebbero esser consecutivi.

    Infatti dice O così… o così…o così… pubblicità discutibile quanto si vuole, magari era meglio precisare che a stomaco vuoto è meglio non assumere manco la birra, ma ora son altri tempi… e a volte più che proibizionismo mi piacerebbe vedere il buon senso in azione.

    L’ultima trovata sono le schede che devono mettere fuori i gestori di locali per indicare la pericolosità del mettersi al volante alticci.

    Ma secondo voi, visto che in Italia dicono tutti che si legge poco, quanti mai si metteranno li a leggere?
    —–
    appunto

    Scusate il sermone, a me quella pubblicità faceva schifo anche se avevo solo dieci anni, ma io mi son vista ammazzare gente davanti da giudatori ubriachi… al che son un po’ prevenuta con chi incita al consumo di alcolici… da brava bigottina moralista quale sono 😛

  7. Quanto amo il tuo blog, aspetta che ti linko.

  8. Quanto sei gentile, Delizia, grazie! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...