Bisogna Ammettere Che Sanno Vendere

Ho scoperto di recente che non guardare la tv al mattino è uno spreco insano di risorse per questo blog.
Ci sono delle televendite terrificanti, di quel terrificante meraviglioso senza il quale non avrei niente di cui scrivere.

In proposito, dovete vedere questo.

Si tratta di una televendita tutta nuova ma vecchio stile, preparata dando 5 euro a tutti in amicizia, in una composizione di eventi che, personalmente parlando, fa ridere.

Per prima cosa è fantastico l’urlo falsissimo d’apertura, il grido disperato che, oltre a costituire input per la gioiosa e carnevalesca sigla di Cold Case, è anche piuttosto imbarazzante da sentire per i meno disinibiti.
Meglio ancora, la proprietaria dell’urlo è evidentemente plasticofobica: le pare di  morire soffocata dalla cascata dirompete di quattro misere bottigliette vuote.
Allora arriva la soluzione, un mastodonte di plastica e lamiera, presentato da un’improbabile cubista porcona e troppo avanti nell’età per giustificare un abbigliamento che già di per sé non è dei migliori, la quale rotea vogliosa il dito sulla sommità dell’utilissimo oggetto come se ne avesse grandemente travisato l’uso.

Il miracolo in questione, tale Praticò, altro non è che l’ennesima scarpiera rivisitata e passata come bellissima e meravigliosa, da esibire per giunta. Chi non ricorda quelle scarpiere che cercavano di propinare vendendone una e regalandone altre due, mostrando video in cui si vedevano tali armadietti ostentati nel salotto buono, con un bel centrino e la gondola di plastica su.

In questo splendido oggetto, però, c’è di più.
Intanto è gigantesco, una lavatrice industriale destinata a differenziare i rifiuti. Poi ha dei colori che ricordo di aver visto solo nella mensa del mio asilo (l’arancione specialmente), che smaccano alla vista ma che, ovviamente, rendono questo rivoluzionario contenitore per l’immondizia ancora più bello e fiammante.

Il punto forte, però, sono i quattro orridi bidoncelli all’interno, dopo l’esibizione dei quali la voce narrante ha ancora il coraggio di definire Praticò (ah, tra l’altro, che schifo di nome, sembra l’epitaffio per un avvocato) bello, oltre che originale, comodo, resistente e intelligente (qui bisogna vedere il termine di paragone, potrei anche trovarmi d’accordo); ma sì, perché no, forse è anche sensibile.

La signora che ha avuto un orgasmo di dolore all’inizio della televendita è completamente rinata e danza il repertorio del villaggio turistico con il marito, nella cucina/soggiorno/set di un film hard, splendidamente arricchito da un Praticò color rosso Vigili Del Fuoco.

La chiusa è appropriatissima, tutta dedicata alla cubista in autoreggenti che mostra la sua parte migliore affiancata al Praticò del colore più triste della gamma.
E in effetti, vedere per credere, nell’accostamento il bidone ci guadagna.

Annunci

23 commenti

Archiviato in Senza categoria

23 risposte a “Bisogna Ammettere Che Sanno Vendere

  1. utente anonimo

    E’ vero, lo spot è una cosa terrificante (e pensa che l’ho vista senza audio perchè sono al lavoro!!!)…ma è ESATTAMENTE quello che sto cercando per la cucina!!!! Magari, ecco, non proprio arancio zucca Conto Arancio…

    E’ il caso che mi preoccupi?
    O_O

    ChiaraTaz

  2. primo!

    giuro che se lo vedevo prima di comprare i due bidoncini per plastica e carta, lo compravo. sobrio, elegante e pratico.
    o forse è l’accostamento “prodotto” e “personaggi di una tristezza incommensurabile” che fa sembrare migliore questo strafanto.

    tripponzio praticòcòcò

  3. acc, ero secondo, chiarataz mi ha battuto sul click!

    tripponzio maiprimo

  4. Posso rispondere in maniera breve e circoncisa con questo. Dai J., sarai contento, eh?
    m9 (troppoLAVOROOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!)

  5. Ok, ho un paio di cose da dire:
    – vendendo il prodotto in questione, il primo nome che m’è venuto in mente è “Differenzio”. Perchè diamine non l’hanno chiamato così? 🙂
    – Quello rosso l’hanno fatto apposta per la mia cucina…
    – Ma perchè una volta messo Differenzio (lo chiamerò sempre così, mi piace troppo!) in cucina, quelli si mettono a ballare?Bah…

  6. “Praticò (ah, tra l’altro, che schifo di nome, sembra l’epitaffio per un avvocato) ”

    Eh,eh

    Aerie

  7. utente anonimo

    Ma non è lo stesso oggetto che Mastrotta e la Gisella regalavano nella televendita “poltrone e poltrone”?

  8. non tralascerei l’interessantissimo prezzo, confrontato con un analogo utinsile ikea http://www.ikea.com/it/it/catalog/products/20110738, facendo il conto (di quello Ikea ne servono 2) costa 7 volte tanto ed è identico come materiali e capienza..

  9. Tra l’altro io non terrei mai un coso del genere in bella mostra in cucina: se devo mettere gli scarti del pesce cosa faccio? Maschere antigas per tutti?

    Inoltre due particolari di sommo stile:
    – la poltrona rococò accanto al lavandino;
    – la canotta mirrorball della sciampista.

  10. 69 eurooooooooooooooo???

    ahhaahahhaaaaaaa

  11. Buonasera a tutti!
    M9, ecco dove avevo sentito un nome simile (che è tutto dire)!
    Sì, sono contento assai.

  12. Vedo che mi hanno già linkata.
    Ormai non arrivo neanche a pensare le cose che mi si precede! 🙂
    Veronika però la televendita la fa meglio!

  13. utente anonimo

    @n8 è vero!
    anzi in drogheria sotto casa mia un bidone singolo è a 2.39, ne leghi 4 e hai un mega risparmio, sono anche colorati! 😀

    dani

  14. ROFL! Vorrei far notare l’improbabile trono Luigi XIV che i tangheri tengono in cucina, sia mai dovesse presentarsi Lizzy Windsor a cena.

  15. utente anonimo

    Finalmente scrivo qualcosa anch’io, dopo mesi di ammirazione silenziosa! innanzitutto complimenti, e poi vorrei porti due scittanti quesiti che ormai non mi fanno dormire:
    -ma, visti gli effetti, voi lo vorreste un “mentos kiss”?
    -ma tutti quei “20%” in più applicati a pizze, ferri da stiro e boccali di birra nella pubblicità della vodafone, non ricordano delle escrescenze tumorali?

    Ju

  16. utente anonimo

    LOOOL! Ma da dove è uscita questa pubblicità? @__@
    Cmq Praticò come epitaffio è geniale! XD
    Silvia

  17. Vi ringrazio, erano anni che cercavo una cosa del genere da mettere sul pianerottolo 😛
    Quella roba dell’Ikea però mi ha deluso, non c’è altro?

  18. utente anonimo

    L’urlo iniziale della casalinga disperata è davvero insulso, ma il peggio lo mostra alla fine quando “danza il repertorio del villaggio turistico” ,davvero ridicole le mossette che fa la signora convinta di ballare.

    Cicciopasticcio

  19. utente anonimo

    Praticò ?

    ma non ha lo scomparto per la scorie nucleari 😛


    Osoloco

  20. […] E in effetti, vedere per credere, nell’accostamento il bidone ci guadagna.

    AHAHAHAHAHAHHA

  21. utente anonimo

    E nello spot dichiarano: “vi durerà tutta la vita” … cos’è, una minaccia?

  22. utente anonimo

    Tralaltro la voce dello spot sembra il figlio di Mike Bongiorno… Ma quando questo “complemento d’arredo indistruttibile” è presentato dalla tizia straiata che indica i bidoni e con la faccia entusiasta…

    Ma l’ho detto che è in cinque colori?

    ma55imo

  23. Cinque colori tra cui è arduo scegliere, tra l’altro!

    Bentornato Ma55imo, è un piacere riaverti qui 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...