Pronti Per Un Altro Giro?

Sebbene il grande quesito dell’umanità sull’Omino Bianco sia sempre stato l’arcinoto interrogativo sul perché diavolo si chiami "bianco" se è più nero di Batman, tale primato è stato recentemente ridotto in polvere dalla seguente domanda: come mai la capace e furbissima mamma dell’Omino Bianco 100 Più (se qualcuno trova un link sarà il benvenuto!), che prima compra due coni stravanatti con mezzo chilo di gelato a ciascuno dei figli e poi li adagia senza rimorsi sui sedili delle montagne russe, non è stata visitata da un medico bravo o almeno almeno linciata dal resto degli avventori di Gardaland?

Inutile dirlo, lo spot non ha senso.
Lasciamo stare il fatto che si macchieranno, eh. Quello se lo meritano.
Ciò che in primis non si capisce è che giostraio alcolizzato li abbia lasciati salire in quelle condizioni, seguito dalla ancor più cupa considerazione che solo una madre particolarmente sadica si premurerebbe di nutrire i figli appena prima di metterli su una montagna russa, il generatore di antiperistalsi per definizione (insieme alle canzoni di Gigi D’Alessio, naturalmente).
Il gelato è l’ultima cosa di cui si preoccuperanno quelli seduti dietro.

La signora  è eco-insostenibile (il fatto che le macchie si lavino via è sufficiente, poco importa quanti litri di acqua e detersivo serviranno) e ciò deriva direttamente dalla sua inquietante misofobia, oltre a quella ridicola mania che ha di portarsi in giro una confezione di additivo che le dia consigli su quali materiali possono allordare i figli (cosa che, per mia esperienza personale con gli smacchiatori, equivale più o meno ad affidarsi al libro delle risposte).

Bel sistema, comunque, comodo:

«Mamma, possiamo giocare a rincorrerci con la motosega a catena accesa?»
«Mmm, ‘spetta che guardo: cioccolato, fragola, rossetto, dov’è il sangue..sangue.. sì, il sangue c’è, divertitevi, ma non allontanatevi!»

Annunci

42 commenti

Archiviato in Senza categoria

42 risposte a “Pronti Per Un Altro Giro?

  1. utente anonimo

    Non ci credo! Ho sempre letto senza commentare, ma non posso lasciarmi sfuggire l’occasine di essere la prima a dirti..bentornato! ci sei mancato!
    e poi questo spot l’ho visto anch’io, e mi sono chiesta le stesse identiche cose (compreso l’eterno quesito su “perchè bianco?”)
    Grande!!

    Giu 🙂

  2. Nei parchi di divertimento se provi a salire da qualche parte col cibo, ti fulminano 😀
    Che poi svomitazzamenti a parte, su una qualunque montagna russa il gelato volerebbe giù alla prima discesa (lo sa mio padre che a Eurodisney si trovo a catturare gli occhiali al volo prima che si sfrantumassero giù dalla montagna russa di Indiana Jones) e la tipa si troverebbe a fare il bucato degli indumenti di TUTTI quelli colpiti dalla pallina di gelato vagante.
    Dove lo faccia tale bucato non si sa, si spera che al parco ci sia una fontana o un’attrazione acquatica 😛

    Eugeal

  3. utente anonimo

    Ma davvero, perché la madre si porta dietro l’omino bianco sulle montagne russe? Misteri della vita… Scherzi a parte, bentornato!

    Saretta

  4. utente anonimo

    si, è proprio fantastico… Ma piu che tutti mi chiedo se tutti quelli messi dietro li hanno pestati… Allora li si che gli serve lo smacchiatore per il sangue, altro che sega elettrica!!
    Sei tornato alla grande!

    Chiara

  5. Ormai le scommesse su quale degli spot avresti annientato, tra tutti quelli orribili che ci hanno ammorbato nelle ferie, spaziavano su mille e piu’ possibilità, ma la scelta è stata ottima =D

    BENTORNATO!!!

  6. io alle medie ho tentato di mangiare un cono mentre andavo in bici, e alla prima frenata il gelato (e solo il gelato, la cialda no!) è partito a razzo…mi domando come abbia fatto il gelataio pazzo dello spot a far stare le palline incollate al cono…forse col bostik…
    (e chissà se le macchie di supercolla verranno via…povera mamma, mi sa di no…)

  7. Bentornato!
    Ottimo come sempre, ti aspetto al varco per un giudizio sull’orripilante/straripante melassa spot della Kinder.
    L’ho visto ieri e mi son venute le ginocchia di marzapane. :PPP

  8. utente anonimo

    Bentornato 😀
    Anche se devo fati notare un piccolo errore nella tua descrizione.
    La Mamma non si porta la scatola di omino bianco.
    La evoca bloccando il tempo durante l’evocazione. Per poi farla sparire e riprendere il normale corso del tempo.
    E’ evidente che sia una parente, probabilmente discendente di Samantha.

    E io avrei anche dei dubbi sul fatto che i pargoli raggiungano l’altezza richiesta per accedervi alle montagne russe…

    A.S.

  9. utente anonimo

    AH!AH!AH!AH!

    Ivan

  10. utente anonimo

    🙂
    Bentornato!!

    Fyaa

  11. Sei mancato tanto anche a me. Ovviamente molto di più che a tutti gli altri chettelodicoaffa’ 🙂

    Il post, ça va sans dire, è geniale.

    Ma tanti complimenti anche all’ironica arguzia di A.S.

    (PS: Ma il sangue non era difficile da togliere dai vestiti?!)

  12. utente anonimo

    Bentornato!Fatto buone vacanze?
    Lo spot comunque non è che l’ho visto, ma dopo tale descrizione mi rendo conto che forse va bene così ^^
    Silvia 🙂

  13. Ah ah 🙂 ho cercato la pubblicità (mai vista per s/fortuna) ma senza trovarla. Ma posso darti una dritta… sul sito puoi trovare un fantastico giochino – “smacchia la macchia”. Aiuto.

  14. utente anonimo

    Giusto ieri sera dicevo a mia moglie circa le stesse cose da te dette, ma in maniera meno educata.
    Lo sapevo che avresti colto l’assurdità di tale spot.
    Uno scempio.

    Gugo

  15. bentornato!
    concordo su tutta la linea,e anche io ieri ho visto la nuova pubblicità della Kinder con Fiona May e mi si è cariata l’arcata dentale superiore…disgustorama!

  16. utente anonimo

    Causa lavori in casa, io ho dovuto traslocare la tv fino a data da destinarsi. Credo che tale oscuramento mi abbia solo giovato ma mi dispiace perdermi questa perla dell’assurdo. Mi vien da pensare se sono prodotti così ben pubblicizzati, quelli che una reclame molto in voga in radio ora t’invita a comprare perché “La buona pubblicità ti aiuta a fare le scelte migliori.”
    Sì, dice più o meno così. Dopo che un’ irrintantissima voce femminile ha cantilenato “conta-conta-contarello, cosa metto nel carrello?”XD
    ARGH.

    *Un’ affezionata lettrice che ogni tanto non fa la lurker XD*

  17. utente anonimo

    B E N T O R N A T O !!!!!

    Il video non l’ho trovato, ma qui c’è il collegamento a un fermo-immagine a dir poco EPICO!!!!!!

    http://www.youmark.it/article/18678#

    Aladel ^__^

  18. utente anonimo

    Se si zooooooooom la foto, si può osservare il dente “BUCATO” della bambina!!!!!
    Chissà quante volte ha dovuto ripetere la scena!!!!!

    Aladel!!!!

  19. utente anonimo

    spassosissimo!!!!!!

  20. Buonasera a tutti!

    A.S., ti credo sulla parola, ho visto lo spot solo due volte 😛

    Miss V, mon amour, meno male che ci siamo incontrati per un pranzo leggero quella volta lì.

    Aladel ma sei stata bravissima! Adoro quell’orrendo fotogramma.

    Sulla Kinder mi sto adoperando, abbiate fede.

  21. Un pranzo leggero, soprattutto.

    (Mio caro, c’è da dire che con voi di fronte non mi rendevo neanche conto di quello che stavo mangiando…)

  22. Peccato per quegli altri due, sapete, gli arrampicatori molesti. Se no era perfetto.

  23. utente anonimo

    Bello, ma…. non hai ancora toccato la pubblicità della Simmenthal. Blasfemia.

  24. Lo spot a cui mi riferivo non è quello con Fiona May (che mi manca, si vede che Dio esiste) ma uno nuovo in cui si può vedere/ascoltare un pippone mielosissimo sui bambini e su quanto la Kinder voglia loro bene, e sappia tantissimo cos’è che vogliono…

    Fatti l’insulina prima di aprir eil link, è per il tuo bene, sennò poi miss V mi uccide a borsettate 😛

    http://www.youtube.com/watch?v=_x8fT9OHLRw

    Stregatta 😉

  25. Bentornato! Quanto mi è mancato questo blog! Leggerti è sempre un piacere.

  26. Tranquilla Stregatta, l’avevo capito e sto già preparando qualcosa al riguardo; volevo inserire anche quello con Fiona May ma non lo trovo nemmeno io, figurati se accendo la tv per cercarlo, aspetterò che venga a me con YouTube 😉

  27. Ahahahah!!!!
    Quando si dice un “rientro col botto”!!!
    la mano divina è tornata: tremate pubblicitari, tremate!
    Bentornato! (finalmente….!)

  28. Faccio ammenda, io donna di poca fede, come facevo a credere che tu non avessi capito? 😀

  29. utente anonimo

    Ma quello della Simmental a parte dare le speranze agli ignorantoni che possono anche fare colpo su una di clsse, non ci vedo nulla di male.

    Quello piuttosto che mi infastidisce è il fatto che il dialetto dovrebbe indicare poca classe e quindi essere più alla mano.. cosa assurda 😛 evidentemente non hanno mai conosciuto dei torinesi 😛

    A.S.

    p.s. Sono onorato e felice di avervi colpita con la mia arguzia Miss V, mi avete reso un grande onore 🙂

  30. Stregatta, tu continua pure a puntualizzare; che, a pensare che io non abbia capito, ci si azzecca la metà delle volte, forse pure un po’ di più 🙂

    A.S., giù le mani dalla mia fidanzata sai, a te poi piacciono le rosse ;D

    D’accordo con la tua osservazione sull’uso del dialetto (anche) nella pubblicità Simmenthal.
    Peraltro, se da piccoli mia sorella ed io avessimo avuto un modo di fare così sguaiato a tavola, avremmo preso due bei cartoni in faccia.

    E, per il solito motivo che odio quando mettono il siciliano perché fa tanto semplicità grezzotta e caciara, non ne parlerò mai in un post, ahr, ahr!

  31. utente anonimo

    Evviva evviva! Bentornato!
    Kiss
    Giulia

  32. tu sei un genio!
    concordo con chi invocava un commento alla pubblicità della simmenthal, quel muggito mmmmmmhhhh bèdda mààààgra… aaargghh come mi innervosisce!
    ti saluto e complimenti ancora per il blog!! 🙂

  33. Seguo da qualche tempo il tuo blog e devo dire che è un ottimo modo per trascorrere un quarto d’ora sorridendo di questa triste epoca, da quel che vedo le ferie non hanno scalfito la tua verve, continua così.

  34. utente anonimo

    ma… avete qualcosa contro i torinesi?? Sigh sigh io torinese di razza pura mi sento anche un po offesa 😦 neee

    Chiara
    du poivron bagnant l oli

  35. Anche io non vedo l’ora di leggere i tuoi post riguardo certe pubblicità… ma prenditi i tuoi tempi: ne vale la pena! : )

  36. utente anonimo

    Mi delurko per darti il mio bentornato e dirti che mi sei mancato tanto tanto. Ci avrei giurato che questa pubblicità sarebbe passata di qua!!!!
    Approfitto del mio status di “benvenuta fra noi, dicci pure” per farti notare la pubblicità della Scottex in cui il minilabrador passeggia per la città facendo caso a come vengono maltrattati i nostri ciapèt…ogni volta che la vedo mi sento in colpa per essermi seduta su “quella parte di me”…
    Alla prossima!!!

    Supermegatitta

  37. Supermegatitta, quella dello status di “benvenuta fra noi, dicci pure” mi è piaciuta un sacco 😀

    Non ho idea di che spot tu stia parlando; se trovi un link e ti va, mandamelo pure!

    E, naturalmente: benvenuta, dicci pure 🙂

  38. utente anonimo

    Eccolo qua il link… http://www.youtube.com/watch?v=l0oC2SUEGGM

    Supermegatitta

  39. ah ma quindi sono stata solo io la fortunona che si è beccata lo spot della Fiona May incinta…adesso vi punirò cercando il link sul tubo!! :D:D

  40. Hola J., todo bien? Il post è al solito una bella sfida, nel senos che devo leggerlo quando nn ci sono colleghi in ufficio… Ma è assolutamente veritiero e ancora mi chiedo se certi pubblicitari studino al CEPU o con scuola Radio Elettra. L’unica cosa geniale dell’OMINObianco è il fatto che sia neo: è un po’ come la Festa della Madonna Addolorata che hanno apppena fatto in un quartiere del mio ridente paesello…
    m9 (NONèCOMEunDIESEL:VIAGGIAaGPL,rendimento75%-costiDIMEZZATI)

    Ah, già, bentornato dalle ferie… Vedi mò quanto tempo è passato e io non ho neanche idea di cosa sia la parola ferie. SPerimao solo quest’anno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...