E Quand’è, Esattamente, Che Minor Cessat?

Quest’oggi mi soffermerei sul nuovo spot della Tim (non sono io particolarmente accanito verso il brand, sono i suoi pubblicitari ad essere particolarmente inetti. Per sicurezza ho creato una tag).
 
Il motivo è presto detto: sembra la solita, innocua cretinata che fa sbellicare i decerebrati e gli amanti di Christian De Sica (in questa frase ho l’impressione di essermi ripetuto), invece contiene quel paio di elementi che me lo rendono boicottabile e odioso.

Per prima cosa, sono discretamente sconvolto dal fatto che si possa ideare una pubblicità in cui Belen Rodriguez impersoni una professoressa di latino. Non so se mi spiego, è come dire «Luca Giurato insegna dizione e grammatica», è l’allontanamento definitivo della credibilità dalla giurisdizione Tim.
Se insegnassi latino mi sentirei offeso e anche un po’ depresso.

La scenetta è originalissima: il genitore maiale, viscido e sessualmente represso di liceale va a colloquio con la professoressa di latino del figlio.

Il meglio del copione arriva subito, giacché la prima frase che sentiamo è: «Col professore di latino ce parlano le madri». Capiamo subito lo spessore della persona, tralasciando con pietà la qualità del suo italiano. Eh sì, infatti, parlare con gli insegnanti è una roba da donne, che c’entra lui a disbrigare faccende da gineceo? Un esempio di classe e uguaglianza.

Ovviamente, nessuno del Moige si è chiesto quanta considerazione si abbia del ruolo “donna in famiglia” con questa frase deficiente, perciò passiamo avanti, perché arriva sua Marchesa dell’Infinito Nulla, una che, non sapendo fare in definitiva un bel niente ma essendo assai di bell’aspetto e assai disponibile, è giustamente ospite, madrina e acclamata apparizione in ogni programma televisivo italiano che non sia un documentario storico. Beata meritocrazia.

Contro ogni dato fattuale, questo spot dovrebbe essere comico. Perciò, l’imbarazzo che aleggia quando De Sica dice «sono il pater di Carlo» e altre idiozie stratosferiche, andrebbe sostituito da risate grasse e frasi tipo «Anvedi sto De Sica, me fa morì», qualcosa del genere.

Si prosegue con squallidume da molestatore, inclusa richiesta del numero di telefono e una proposta indecente circa a un misterioso “latinizzare”, che presumo essere un’attività c.d. orizzontale. Belen la professoressa Rodriguez non lo caccia con una legittima spruzzata di spray anti-aggressione, ma si limita a scuotere la testa sorridendo, (immagino perché incapace di fare altro) a sottintendere che questa volta non ci sarà nessun do ut des.

Ora, tutto ciò non rende il personaggio simpatico e caciarone, illustra solo un uomo di una certa età che si rende ridicolo dando fastidio a una ragazza.
Il fatto che sia messo per fare ridere non eleva particolarmente la scena. Anzi.

Tristezza dilagante anche per l’ultimo scambio di battute, dato che prima si spendono elogi riguardo a un figlio «molto bravo in latino» (e qui ci si chiede allora che cavolo ci sia andato a parlare, il padre, se era molto bravo) poi però è una schiappa nella perifrastica. Ammettendo che la signorina abbia idea di cosa sia (ah ah ah ah ah! Ah! Mi sbellico.), non precisando se “attiva” o ”passiva” lascia intendere che il ragazzo faccia schifo in entrambe, come dire che uno è proprio bravo a giocare a tennis… solo che quella dannata pallina non la si riesce mai a beccare.
D’altronde non è che il latino sia conosciuto bene nemmeno da Belen che, nel successivo, indesiderato episodio pronuncia “Deus Ex Machina”, con l’espressione ma senti questa parola simpatica, chissà che cos’è; e ne ha ben donde, perché l’espressione deus ex machina non potrebbe essere inserita in questo spot in nessun modo, salvo che venga Piero Angela con una scure a mozzare la testa a entrambi e allora sì che tutto riprenderebbe la sua legittimità cosmica e noi avremmo un servizio per il pagamento di quel latrocinio chiamato canone.

[Avrei tanto voluto chiudere con “ignorantia neminem excusat” ma, da come va la televisione italiana oggi, temo che sarebbe meglio dire “praemio afficit”.]

Annunci

66 commenti

Archiviato in Senza categoria

66 risposte a “E Quand’è, Esattamente, Che Minor Cessat?

  1. Io il latino non l’ho mai fatto, ma mi son vergognato uguale.

  2. utente anonimo

    Semplicemente geniale! In quanto liceale, cioè ragazza che con la perifrastica ci ha a che fare sul serio, ho davvero pensato “E quest’essere inutile cos’ha esattamente a che fare con il latino??”. Mi piacerebbe davvero correggere una versione tradotta da lei, sai che risate?
    Comunque Piero Angela rulez!! Vorrei davvero vederlo con una scure a difesa della cultura!!
    Complimenti, davvero.

    Una tua nuova fan, Anna Dark Fenner ^^

  3. Da quand’è che ti definisci “buon vecchio Jonlooker”?
    Buono mi sa che non lo sei mai stato qui… e da quanto intuisco (shhh!) non sei nemmeno troppo vecchio.
    Su, dai! Tirati su, usa quel rasoio per i suoi usi consueti, fatti la barba e avrai velocemente un’aura di bontà e di juventus (hihihi).

  4. utente anonimo

    tutti questi spot sarebbero ancora più deprimenti senza la possibilità di farcisi sopra una risata grazie a te, grazie mille 🙂
    ma la tim… in questo periodo… non sò… ha tagliato i fondi al marketing? ha licenziato tutti e fà scrivere i testi a quel famoso milione di scimmie, sperando che prima o poi ne esca un qalcosa di buono?

    sweet_dreams

  5. utente anonimo

    In primis (è proprio il caso di scriverlo) complimenti al cubo per il post.
    Personalmente sono contrario a far girare pubblicità a persone già famose (o almeno che si ritengono tali), meglio dare qualche euro a qualche anonimo/a figurante o modella che magari sta muovendo i primi passi in quel mondo o comunque non darli a chi gà li ha, per quel che riguarda il contenuto, lo condivido dala prima all’ultima riga (l’immagine di Piero Angela che monda la terra da tali esseri è qualcosa che fa bene allo spirito, anche se il conduttore di Quark non mi è particolarmente simpatico). Avendo fatto il liceo, posso dire che le due perifrastiche sono un argomento piuttosto ostico, ma nulla a che vedere con quello che verà dopo (quindi evidentemente il rampollo desichiano non deve essere una cima), quanto al dialogo, solito esempio di maschio italico che fa il galletto e lei che si limita a sorridere (nell’attesa forse di chiamare la forza pubblica), insomma, seguo (per modo di dire, dovrei dire le subisco) le publicità cicliche TIM da anni (dai tempi di Camilla nel treno bloccato, non so se vi ricordate) ma con questa si è scesi davvero in basso, se si dovesse dare un voto, si dovrebbero usare quelli algebrici (a proposito di scuole superiori :-)). Saluti a tutti e scusate se mis sono dilungato. Karakitap

  6. Buongiorno a tutti e grazie!

    Reg, ti spiego subito: un amministratore di forum (non ricordo quale ma è stato uno dei primi a sostenermi) appena ho aperto il blog ha scritto una piccola recensione su di me chiamandomi “il buon vecchio Jonlooker”.

    Siccome, come giustamente hai notato, non sono buono, non sono vecchio e soprattutto non conosco chi mi ha chiamato così, l’appellativo mi ha fatto simpatia e l’ho inserito nel template 🙂

  7. Belen delenda est.
    Però, per esperienza diretta, in verità in verità ti dico che di genitori così provoloni e squallidoni ce ne sono purtroppo molti…

  8. Buon vecchio Jonlooker mi fa tanto Good Ol’ Charlie Brown

  9. I’m ignoring the fact you’re not red-haired, darling


  10. Caro J.lo, questa volta veramente mi sono sentito ignorante. Intanto son dovuto andare a controllare cosa significava gineceo giacchè ne intuivo il senso, ma no mi ricordavo l’origine. E poi per il resto la disamina del terribile spot è giustamente impietosa e quantomai veritiera. J., facci una cortesia: manda un link alla TIM con il tuo commento, magari migliorano… (pia illusione)

    ps: l’unica nota positiva è che con questo teleSPOTpanettone v’è la certezza che il trio PAGLIACCIinFIAMMAti non tornerà tanto presto….

  11. per fare questa schifezza di pubblicità, sono dovuti andare addirittura a los angeles.

  12. Piero Angela versione killer!!! Sììì!
    E se ne facessimo dei video, diventerebbero virali in un istante!

  13. @marcodanove: pia illusione, pare che Fiammetta&the Emorroids stiano per far uscire un album – http://www.soundsblog.it/post/7592/tband-dagli-spot-tv-alla-musica-vera e se “avranno la canzone giusta” andranno nientepopodimeno che a Sanremo…

  14. Milady De Winter, mai frase fu più appropriata 😀
    Quanto al genitore che ci prova, ne sono consapevole ed è appunto per questo che trovo assai poco saggio presentare come divertente un comportamento da biasimare.

    M9, quella del panettone è sacrosanta, chiaro che è lo spot del prossimo ignobile film (scommettiamo che ci sarà anche Belen?) mascherato da spot della Tim.
    E gliel’hanno lasciato fare, ingenuotti.

    Luna, Los Angeles?! Non ci credo, voglio le prove! Me lo spiego solo se è la location del prossimo filmaccio di Natale.

    Nervo, benvenuto tra i commentatori, per prima cosa.
    Ti dirò, anche io, se trovo il calibro giusto, andrò a Sanremo quando ci vanno loro!

  15. utente anonimo

    io mi sento ignorante, perché latino non l’ho mai fatto, per cui le tue dotte frasi, pur essenod in grandi linee capibili (l’ignoranza non è una scusa per nessuno è facile :P) temo di essermi perso la profondità delll’ironia 😦

    Giusto per curiosità, la perifrastica è la costruzione della frase?

    A parte che, a prescidere dal fatto che Belen difficilmente conosce il latino, dare per scontato che lei non lo conosca solo per la sua avvenenza è un po’ errato.

    Ah, trovo peggiore la risposta del secondo spot dove lei si nasconde dietro al registro aperto alla seconda avance di De Sica..che senso ha?

    A.S.

  16. Io resto in trepida attesa per sapere con quale mirabolante coup de théâtre nella sceneggiatura riusciranno a liberare belen dall’imbarazzo di girare vestita…
    Sabrina

  17. Queste tuenrighe hanno espresso in maniera impeccabile ogni mio pensiero su questo spot, jon! E ti ringrazio, perchè se ne avessi dovuto parlare io, ne sarebbero usciti solo puntini di perplessa disapprovazione, mentre tu sei sempre il solito geniaccio!!!!

  18. Ma salve, A.S.!

    Se ho dato l’impressione di dare per scontato che non sappia il latino perché è bella, me ne scuso subito, non intendevo questo.
    Intendevo piuttosto che, visto che non sa recitare, presentare, nè altro, che io sappia, è chiaro che stia in tv solo perché è bella (come quasi tutte, siamo d’accordo).
    E, visto lo sfacelo, che conosca il latino mi sembra decisamente strano. Anche qualora l’avesse studiato al liceo artistico (non conosco i programmi scolastici argentini!), “professoressa” mi pare un po’ una presa in giro, per i motivi suddetti e per chi seriamente ne sa.

    Quanto alla perifrastica, ti rimando qui

    http://www.wil.it/melchiorri/Italiano/Coniugazioneperifrastica.htm

    è spiegata molto meglio di quanto farei io 🙂

  19. utente anonimo

    “Se insegnassi latino mi sentirei offeso e anche un po’ depresso.”
    Ho studiato lettere classiche, e il latino (Gelmini permettendo) vorrei anche iniziare a insegnarlo, un giorno.. non posso che condividere e sottoscrivere tale affermazione.

    Marta

    P.S.: è un po’ che ti seguo, Jonlooker, e mi paleso solo ora (sai com’è, mi sento chiamata in causa..) complimenti per i post, cattivissimi e garbati al tempo stesso..

  20. Scopro solo grazie a te che la tizia è Belen Rodriguez, per me tutta l’ondata di scosciate TV presenta un fronte unico di anonimato. Avevo idea che fosse una di quelle che vanno adesso, ma indovinare quale nel mucchio (che mi fa un po’ scegliere l’aragosta al ristorante) era esercizio ben lungi dalla mia portata. Lo spot è davvero squallido come dici, e DeSica non si regge più. Quanto al latino, io non l’ho mai fatto, ma ho idea che darei comunque dei punti alla Prof. Rodriguez.

    P.S. Zio Piero regna!

  21. Anch’io ignoravo che si trattasse della Belen, avevo solo sentito la cadenza sudamericana e mi ero giusto chiesta quale credibilità potesse avere come professoressa di latino, tanto più dopo la battuta sulla perifrastica che, è evidente, nemmeno gli sceMeggiatori abbiano la minima idea di cosa sia.
    Quanto sopra “dal basso” della mia discreta conoscenza della materia, che ho studiato a nerbate per solo sette anni con un professori (maschi e femmine) che aasomigliavano più a Cerbero e Minosse che ad un fotomodello/a.
    Si vede che sono stata sfortunata.
    Però conosco la perifrastica.
    Magrissima consolazione!!!!

  22. bellissima recensione, come sempre… e anche stavolta si ride per non piangere! ti manca solo di recensire la pubblicita’ sul cacciatorino (l’uomo e’ cacciatore) per terminare la trilogia degli spot piu’ beceri del momento; ormai penso che la pubblicita’ serva solo per avere la possibilita’ di leggere i tuoi geniali post 😉

  23. utente anonimo

    Ormai al grido di “pecunia non olet” si fa veramente di tutto.

    Stima!

    Fyaa

  24. Ma davvero l’idiota è la Belèn?
    Ossignùr!!

    Certo: a quei livelli è tutto normale: la moglia-serva, il maschio decerebrato e cornarolo, la signorina che non prende a randellate il molestatore.
    L’unico pezzetto che non quadra è: MA COME E’ POSSIBILE CHE LA PROGENIE DI UNO COSI’ STUDI LATINO???
    Io comunque sto passando a wind.

    Perchè il ragionamento è semplice: se questa è la pubblicità, io non sono il loro target e non hanno nulla da propormi.
    l’avevo già fatto passando a tim dopo le prime pubblicità della Megan Gale che usciva a tette unte dall’auto.

    E’ il mio modo personale di dare segnali da consumatrice.

  25. utente anonimo

    tra l’altro la pronuncia della prof è: “suo HILLIO è molto VLRAVBRO in lladino” OLE’!!!

  26. Lo squallore della pubblicità è dato da De Sica, che è letteralmente pietoso.
    Ma anche il personaggio di Belen fa schifo, perchè non reagisce alle luride avances del marpione. Ridi perchè un genitore di un tuo alunno ti chiede di scambiarsi i numeri?
    Ma sbattilo fuori a calci!!
    Ma che razza di concezione hanno delle donne i pubblicitari italiani?

    Aerie

  27. «Col professore di latino ce parlano le madri»

    Un condensato di sessismo questa frase:
    non solo perchè è compito delle madri occuparsi dei figli, come hai sottolineato tu, ma anche perché pare che a insegnare latino debba essere per forza un professorE. Potevano mettere, che so, insegnate, per rendere un po’ più neutra la frase, ma mi sa che chiedo davvero troppo. Poi è ovvio, una donna merita di comparire solo se è una bonazza.
    Non guardo più la tv da anni, ma non mi perdo mai le tue recensioni. Grazie! 😀

  28. Ecco, se Silvio si dimette può sempre rimpiazzare Cristian.

  29. Oh, sì Jonlooker, parlaci del cacciatore e delle tette che spuntano dalla camicia aperta!!!

  30. Volevo aggiungere: che raffinata allusione!!!!

  31. Invito nuovamente alla ribellione civile: chi ha tim cambi operatore ….

  32. aspettavo a gloria questo post!! ci eravamo appena liberati degli idioti col pulmino, ed ecco che arriva ‘sta schifezza…e giusto per non farci mancare nulla, e perchè al trash non c’è mai limite, arriva accompagnata dall’altrettanto orrido spot della telecom con miss simpatia Hunziker e un altro decerebrato romanesco di cui ignoravo il nome ma che mi pare sia sempre ben presente nel cast dei vari cinepanettoni di De Sica.. sbaglio?
    http://www.youtube.com/watch?v=PBqy4S4LDks

  33. utente anonimo

    Bene, ho scoperto qst blog da pochissimo, ho letto solo i primi 2 post, e già mi sento a casa…che dire se non che hai solo totale, assoluta,sacrosata e innegabile ragione?
    Ti seguirò d’ora in poi e nel frattempo mi metterò in pari con le puntate perse.

    Jonlooker, hai tutta la mia stima.
    Suzywong

  34. poi si chiedono perchè noi profii abbiamo la sindrome da burnout…

  35. utente anonimo

    Beh, mi hanno consilgiato di leggerti e devo dire..sei un mago! 😀

    Adoro la tua compostezza e il tuo usao della lingua (giuro non voleva essere una cosa porno 😐 ) e allo stesso tempo il tuo notare tutto ma proprio tutto quel che di idiota-per-forza viene mostrato in questi presunti accattivanti spots…

    Sei la voce di tutti noi…ma tu lo sai dire melgio! 😀

    Anto

  36. utente anonimo

    ooops….”uso” …chiedo venia

  37. Suzywong, non può che farmi piacere. Che dire.. benvenuta a casa 😉

    Anto.. ma grazie!

    :*

    (ovviamente l’ho presa come una cosa porno e ho già avvertito la Postale)

  38. Sono nuova anche io.
    In effetti le pubblicità della TIM sono una più s*****a dell’altra. E ora ci tocca De Sica con la sua triste comicità, che fa la perfetta coppia con Belen. Quasi quasi erano meglio gli sfigati sul pulmino.. e come si diceva in FB “ce la farà Fiammetta a entrare nella band o sarà la band ad entrare dentro Fiammetta?”. Dilemma …..
    ;D

  39. utente anonimo

    De Sica è l’ennesima, stucchevole riproposizione del personaggio del maschio italiano maturo ma sempre sensibile alla bellezza femminile protagonista di tante commedie e commediacce all’italiana; non sarà un esempio di virtù morali e intellettuali ma nemmeno un veicolo di messaggi antifemministi. De Sica ha un suo pubblico di giovani e meno giovani che ogni natale riempie le sale dei ed è a loro che lo spot si rivolge. Belen fa la parte della Fenec dei film che piacciono tanto a Tarantino e s’inserisce perfettamente, in un panorama televisivo fatto di programmi calcistici che propongono fuoriuscite di seno per incentivare l’auditel e conduttrici che emulano la Sharon Stone di Basic Istinct.

  40. utente anonimo

    …acc..porc…mannagg… 😐 e ti pareva che mi andava liscia..?

    Anto

  41. #39, ti darò il mio parere in merito.

    Io credo che nessun uomo sia insensibile al fascino femminile; il punto è quando questo viene presentato in un modo che.. magari fosse solo poco galante.

    Non sono sicuro del significato che vuoi dare alla parola “antifemminista” ma trovo che il vocabolo si presti ad equivoci, almeno in questo contesto.

    Trovo che siamo abituati a vedere il maschio cafone, cascamorto e traditore. Così abituati che una scena come quella dello spot è molto sottovalutata nel messaggio che dà.
    Essere irrispettosi e fare avances esplicite con gran disinvoltura a un’insegnante, ignorando il suo ruolo, solo perché è giovane e bella, è un malcostume, è mancanza di rispetto, non è “antifemminismo”. Quando una donna reclama la dignità di genere, non dovrebbe esserci dall’altra parte qualcuno che le dà della femminista, perché è come dirle che è visionaria o isterica e che un problema vero non c’è.
    Invece c’è ed è il caso che si cominci a parlarne.

    Quanto ai suoi film, il fatto che abbia il suo pubblico non mi dice nulla in suo favore, anzi. Anche “Uomini e Donne” ha il suo pubblico ma né l’uno né l’altro smettono di essere delle schifezze volgari, piene di nulla e umilianti per chi le guarda e per chi vi partecipa.

    Il fatto che tutto questo esista è solo un motivo in più per sperare che smetta di esistere.

  42. utente anonimo

    non hai idea di quanto sia importante sentire un uomo parlare così! se danno della femminista alle donne che cercano di mantenere un minimo di dignità è proprio perchè questa battaglia la combattiamo sempre da sole! e tutti pensano che se sono le donne a lamentarsi per le donne è sicuramente una paranoia. ma se più uomini iniziassero a farsi qualche domanda, forse non sembreremmo delle psicopatiche solo perchè troviamo offensivo un personaggio come belen, che più di trotterellare nei programmi con le tette fuori non sa fare.

    ah comunque mi fai sempre ridere.

  43. Ma caspiterina, De Sica è invecchiatissimo, molle e pieno di rughe. E poi i genitori mica li ricevi in aula. In aula li ricevi solo alle udienze generali, nel qual caso lì ci doveva essere l’ira di Dio di madri che avrebbero affettato De Sica perchè di sicuro le ha superate nella fila.
    No, no, questa è fantascienza.
    E io allora preferisco il capitano Kirk 😛

    (grazie, guardi certe schifezze e mi tieni informata senza che il mio stomaco ne risenta troppo)

  44. Io del latino ho vaghissimi ricordi, ma ho immediatamente pensato, appena ho visto la pubblicità: come fai ad andar bene in latino e ad aver problemi con la perifrastica?
    Tra l’altro:
    In sud america si insegna il latino?
    Mi ci sto arrovellando il cervello, giuro!
    Perchè De Sica sarebbe un deus ex machina? (rabbrividiamo sulla macchina che ha fatto il cambio dell’olio, e vabbè).
    Troppe domande, troppe.

  45. Ti ho scoperto ieri per caso e le tue analisi spottologiche sono da applauso a mani spellate. C’è posto per un nuovo lettore? 🙂

  46. utente anonimo

    Secondo me gli attori de “LA LICEALE NELLA CLASSE DEI RIPETENTI” erano mille volte più credibili…

    Aladel

  47. comunicazione di servizio: se avete sperato che l’attuale pubblicita’ della Tim fosse solo un caso isolato, sappiate che fa parte di una serie di spot girati sempre dalla Belen e da De Sica; nel secondo “episodio” lei sara’ una pittrice e lui… un maschio italico in fregola 😛

  48. Samara: noooooooooo!!!!!!!!!!
    Più che fregola oramai… è un fragolone!

  49. utente anonimo

    Mi sa che ci avete preso, ho letto che il prossimo cinepattone si intitola Natale a Beverly Hills, non so però se ci sarà la Belen o meno. Ma sinceramente spero di no.

    Saretta

  50. Oddio, sai, avrei voluto pure formulare un pensiero su questo spot, ma mi pareva uno spreco di intenti…
    Comunque non riescono a sdoganarsi dalla figura dell’italiano bavoso e inguaribile galletto affascinato dalle ventitreenni nonostantesiapadredifamiglia, che non ho ancora capito a chi faccia ridere.
    Non fa ridere,
    non fa ridere.

    Che lo dicano a De Sica, che ha deciso di incarnarne il prototipo, nonché ai vari Vanzina e compagnia bella.

  51. Ma chi è il cretino che fa le pubblicità della TIM? sono veramente imbarazzanti, una peggio dell’altra!
    LaFre

  52. utente anonimo

    Magari Balen soffre della stessa sindrome di Fiammetta, che nello spot si atteggia come una che non sa cosa sia una tastiera e poi strimpella il piano da Chiambretti. Magari Belen passa il suo tempo libero in compagnia di Catullo e Virgilio.

  53. utente anonimo

    Magari Balen soffre della stessa sindorme di Fiammetta, che nello spot appare come una che non sa cosa sia una tastiera e oggi strimpella il piano da Chiambretti. Chissà prossimamente potremo ritrovarla in qualche programma culturale intenta a recitare l’Eneide.
    Giafo

  54. jah

    A proposito di allontanamento dalla realtà, ma una prof pheega come Belen esiste secondo te?
    Very compliments for the blogghe!

  55. utente anonimo

    Ma dell’ultima versione, con i due nella galleria d’arte e lei che di fronte ad un simil-Cattelan dichiara: "ma è il post-dadaismo!", ne vogliamo parlare?
    "Che hai fatto la cubbbbista?" detto da un DeSica con evidente sindrome dell’anziano bavoso, è uno dei punti forse più bassi mai raggiunti dalla pubblicità mondiale…

  56. utente anonimo

    Condivido il commento #55.
    La nuova versione dello spot è perfino peggio di quella ivi commentata.

    Ah, io trovo la pubblicità della telecom, era criticata in uno dei commenti di questo post ma non riesco a trovarla, sincera. Non c’è nulla di finto. Una ragazza simpatica (che può piacere come no) che dice che fa pubblicità di farla alla telecom e spera di farla con qualche bell’attore…e poi si ritrova "mario".
    Ma rispetto alle altre pubblicità è decisamente più onesta.

  57. utente anonimo

    Ti leggo sempre, pur non scrivendo mai, quindi ne approfitto ora per farti i complimenti.

    Ti lascio il link della nuova pubblicità Calzedonia, penso che meriti un posto fra gli spot schifezza

    R.

  58. Buonasera a tutti!
    #57, "purtroppo" scappo in Austria un paio di giorni – ma lo spot è stato avvistato, ne parlerò assolutamente. Ti ringrazio tantissimo per il link, l’avrei cercato perché nei prossimi giorni arriva la recensione

  59. utente anonimo

    Ehm mi delurko per dirti che ti ho citato nel Daveblog http://www.daveblog.net/2009/10/10/anni_novanta.html

    Buon viaggio 🙂

    Lulalù

  60. utente anonimo

    Mi delurko per dirti che ti ho citato nel Daveblog

    http://www.daveblog.net/2009/10/10/anni_novanta.html

    Buon viaggio 🙂

    Lulalù

  61. utente anonimo

    Ti ho citato su FB.

  62. utente anonimo

    Incredibile…
    Giusto il tempo di scrivere che lo trovo "onesta", e il Gran Giurì delle pubblicità blocca lo spot sull’adsl alice perché ingannevole

    Fantstico -_-

    A.S.

  63. utente anonimo

    Ti ringrazio perchè hai saputo esprimere i pensieri condivisi da molti di noi a proposito dello spot in maniera esempare, linguisticamente corretta e anche divertente. Io e la mia indignazione ci siamo sentite meno sole. buona serata
    ale

  64. e’ arrivato il terzo spot della serie De Sica/Belen… mi viene da piangere

  65. grazie sempre e comunque.. quella citazione sul deus ex machina mi aveva davvero strutto… una frase assolutamente senza senso con sboronaggine latina inclusa… avessero avuto almeno il buon senso di farla filare…. era chiedere troppo temo….

  66. sono sempre risate quando leggo un tuo nuovo post, ma con questo mi hai fatta accasciare sul tavolo singhiozzando…oddio, non ce la faccio più!! e mi ero persa cotanto spot in tv!!!!! che ridere…grazie jonlooker!! la belen…uhauhauhauha!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...