Cheap Marketing Applicato

Tra gli elementi su cui si punta generalmente quando si crea uno spot, i più spicci e lampanti sono raggruppabili nei seguenti modelli:

1. Irresistibile simpatia
Il gattino Barilla sotto la pioggia , altri cuccioli vari e bambini: tonnellate di bambini. Che mangiano, generalmente.
L’importante è non esagerare con l’effetto empatico, perché rischia di diventare un boomerang al primo errore. E’ il c.d.Effetto Matilde”: quando la bambina delle Sottilette inizia a parlare, sono tutti inteneriti e in ascolto; appena dice «SottilaAtte» diventa sgradevole all’ennesima potenza e nessuno vuole più saperne.

2. Insopportabile antipatia
ll tag “particolarmente odioso” di questo blog cerca di portarne qualche esempio. La situazione, il jingle o i protagonisti sono talmente detestabili che, volenti o (ben più spesso) nolenti, ce ne ricordiamo.

3. Pessimo gusto
Spot tendenzialmente schifoso, disgustoso, vomitevole, goliardico-decerebrato.
E’ il modello usato per Air Action Vigorsol, per intenderci. E’ un mezzuccio basso e rivelatore di scarsa creatività genuina, ragion per cui mi rifiuto per principio di fare recensioni su spot di questa risma. Il loro scopo è essere un viral e, sinceramente, diventare il pollo che li diffonde non mi attira per niente.
Senza contare che non servo io a spiegare che sono penosi.

Oggi si farà l’esempio della Simmenthal, che ha alternato nel tempo i modelli 1 e 2 con intessante versatilità.

Modello 1 puro
Seconda metà anni Ottanta

 

 

Emerge chiaramente il primo modello, nonostante l'orrore per l'idea di fare un condimento per pasta con quella carnaccia in gelatina. La scena è preparata ad arte nella sua apparente semplicità, il bambino ha un fattore di simpatia piuttosto alto e il fatto che la sua mamma lo sfami con la Simmenthal porta a pensare che si tratti di un alimento sicurissimo e buonissimo.
Sarà costato due lire, tra l'altro, quindi bravi. –> Lo vedete quanto funziona, il bambino?!


Modello 1+2 – La commistione
Prima metà anni Novanta

   

 

Questa se la ricorderanno in tantissimi.
L’intento è quello di far percepire ai bambini che Spuntì è una merenda per bambini fighissimi, ma il grado di strafottenza è tale che si oscilla tra i modelli 1 (più per emulazione degli infanti) e 2 (per chi la doveva comprare o per me che, ancora inconsapevole che le arti marziali si applicassero con successo contro le vessazioni, vedevo in lui il capo del bulletti d’Italia e mi inquietavo paurosamente).

Infatti i bambini riconoscevano spesso il coetaneo sicuro di sé, che parla al telefono con la fidanzata, che può mettere i piedi sulla scrivania e infilare il dito nel cibo. Son cose per cui si poteva essere uccisi dalle genitrici, all’epoca.
Ma il rovescio della medaglia c’era. Non lo si poteva sentire, parlava con una cantilena insoffribile, era maleducato da fare schifo, chiamava le mamme «fissate» e si comportava come un piccolo spacciatore.

Modello 2 puro e dittatore
Duemila e Qualcosa

 

 

L’ignoranza regna sovrana nella testa del protagonista burino, che non ha ben inquadrato chi o cosa sia Tchaikovsky e che viene pacificamente deriso da famiglia e amici.

Tutta l’odiosità si concentra nella ragazza siciliana che dice bedda magra.
Ora, per tutti quelli che vengono su questo blog chiedendo a Google «cosa vuol dire bedda magra» (tipo trenta al mese, mica cotiche), spiegherò il significato dell’espressione.

In dialetto siciliano vuol dire: «bella magra».

In dialetto Simmenthal vuol dire: «faccio dire una vaccata a una ragazza che è sguaiata e insopportabile e conterò sul fatto che ci saranno sempre quelli che, invece di dar retta alla voce fuori campo che dice “bella magra” ben DUE volte, sono così tordi da andare su Google per scoprirne il significato, dopo di che la guarderanno su YouTube un altro paio di volte come minimo. E chi sia dotato di minimo ingegno, diciamo dalle cocorite in su, andrà giustamente di porta in porta lamentandosi: “quanto è odiosa la pubblicità della Simmenthal” e verremo comunque nominati, Ah, AH!»

Ebbene, vi dirò, io quella cosa lì non la mangio.

Non ho dubbi che ci sia carne scelta e quant’altro ma, secondo il mio modo di vedere il mondo, il cibo non dovrebbe mai essere né avvolto nella gelatina, né prima causa di dipendenza nel mio gatto.

Dedicato con immenso piacere a Ginevra, sperando che il post renda giustizia alla sua adorabile «richiestuccia»!

Annunci

42 commenti

Archiviato in Senza categoria

42 risposte a “Cheap Marketing Applicato

  1. utente anonimo

    Ho smesso pure io di mangiare la Simmenthal dopo aver notato, sgomenta, che la gatta dei miei aveva nei suoi confronti reazioni di smania quali non le venivano nemmeno per le scatolette extra-mega-lusso per gatti!! Roba da dover cenare continuando a tirare la micia giù dal tavolo… XDFran78

  2. utente anonimo

    Ti adoro.Oltre al fatto che non mi sono mai sognata di mangiare le varie scatolette di carne sotto gelatina, ché son troppo simili, appunto, a quelle del cibo per animali, ti devo ringraziare perchè nei prossimi giorni a una prima media devo parlare appunto di pubblicità e cibo e penso che prenderò spunto da questo tuo post.E, come sempre, mi hai fatto fare delle belle risate. Grazie!Sara

  3. utente anonimo

    Io la mangerei se mi aiutasse a togliermi dalla testa il jingle della general… sei la volpe per meeee….. AAAARRGGHHHMa veramente dà sti effetti la tinsemal???StimaFyaa

  4. utente anonimo

    Ma parliamo del fatto che l'abbiano ridoppiata. La trovo comunque insopportabile, ma almeno hanno ridotto l'effetto muggito 😛

  5. finalmente! aspettavo tanto un tuo post su bedda magra!!dio quant'è orribile quella pubblicità :/

  6. Essendo stato un bimbo all’epoca, avevo fatto imprinting sul primo spot. Il secondo l’avevo scordato, brrr! Il terzo sfonda il muro dell’insopportabilità, abbracciando la sgradevolezza e limonandoci con furore. Poi, che qualcuno abbia cercato la traduzione su internet, mi lascia basito. Direi di più, stercofatto.

  7. ammetto di essermi nutrita di simmenthal nella mia infanzia… almeno fino a quando non mi hanno preso una gatta e ho cosi' scoperto che le scatolette della felina avevano lo stesso odore (e consistenza) della simmenthal! da allora si e' mangiata tutto la gatta 😉

  8. utente anonimo

    Finalmente *_* devo dire che non avrei saputo esprimere meglio le mie opinioni in merito. Per fortuna ci sei tu che riesci a dare una cosa bella alle pubblicità più inguardabili, ormai se ne vedo una atroce penso con allegria che la vedrò spuntare qui sul tuo blog per essere commentata come merita!Grazie mille caro buon vecchio jon looker!

    ps. a natale posso avere un kit per il piccolo chimico? :PCon tanta stima, Ginevra =)

  9. Buonasera a tutti!Fran78 e Samara: è cibo per gatti puro, non c'è altra spiegazione.Sara: fai bene, metti in guardia i ragazzetti finché sei in tempo!Fyuccia, quella volpe dovrebbe essere querelata dalla Regione Toscana.Giudappeso, innanzitutto complimenti per stercofatto L'ignoranza che aleggia in rete è terribile e tristissima; il target che arriva qui con le parole chiave spazia da "acqua vitasnella fa' urinare " (così, con l'apostrofo, come se fosse un imperativo esortativo: "dai, ti prego, acqua vitasnella, fa' urinare!") a "giochi di punture nel sedere e piangono", passando per l'inquietantissimo: "tantum verde al gatto è pericoloso? ". No, perché, l'importante è che il gatto dopo i gargarismi sputi.Ginevra, tesoro, assolutamente sì. Ma voglio il latte e biscotti per me e una simmenthal per la mia renna baffuta.

  10. utente anonimo

    Stercofatto……. mi sto sentendo male AHHAAHAHAHHHA aiuuuutooo Si è vero l'hanno ridoppiata la tizia snob, forse prima faceva troppo Tano Cariddi… ora invece fa solo pena. Comunque i tre tipi nel borneo che sognavano le verdurine intorno alla scatoletta non si battono.Fyaa

  11. A volte le scatolette del cane hanno anche un aspetto migliore della simmenthal. Ci sono certe marche che hanno filetti di pollo e fegatini che mi fanno sbavare ogni volta che le apro :DEugeal

  12. La Tinsemmhal la mia gatta non la mangia nemmeno! E io da piccolo mangiavo solo la gelatina.Questo dà la misura del gradimento… 🙂

  13. utente anonimo

    Non avendo gatti, ho mangiato Simmenthal fino alla terza media… mia mamma me la propinava pure e cotta e, ahimè, mi piaceva pure…Da allora più mangiata e dopo aver letto questo post, ti giuro che mi sembra di sentirne l'odore (ovviamente nella versione cotta…)Ps. Sei un genio!Valentina

  14. utente anonimo

    Omamma… ma a me la SIMMENTHAL piace… E ho mangiato anche un sacco di SPUNTI'(p.s. se scrivo in maiuscolo, vale se uso l'apostrofo come accento per la i???)Posso continuare lo stesso a leggere e commentare il tuo blog? O devo epurarmi – tipo – una settimana a mangiare solo cibo VALSOIA?????Vabbè J.Lo, non avrai i miei RAFFINATISSIMI gusti culinari… ma d'altronde nessuno è perfetto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Aladel ^__^

  15. utente anonimo

    E' ARRIVATO IL MARINO! http://www.youtube.com/watch?v=WmCDQvaw1Bo-_-E LA PUBBLICITA' DEL BRODO IN CARTONE L'HAI VISTA?Comunque della simmenthal mmi pare tu abbia dimenticato i naufraghi che hanno le allucinazione culinarie "in questo momento mia moglie sta preparando la simmenthal"aloha

  16. Eugeal, qui lo dico e qui lo nego: ti capisco. A volte ho desiderato che la Schesir facesse cibo per umani.Reg, io non so figurare un bambino pugliese che si mangia la gelatina quando ha i pasticciotti. Mi rifiuto!Valentina, mai più eh! Prometti! Scherzo. Ma prova i pasticciotti, se ti capita Aladel, lo Spuntì lo mangiavo pure io! Ora anche quello fa parte della dieta di April.Secondo me fai bene a usare l'apostrofo al posto dell'accento con le maiuscole, perché tecnicamente non ci andrebbe affatto neanche l'accento (ma io non ce la faccio e vedo che è un'usanza perduta) e dove c'è, in internet, viene sempre errore.Che frase schifosa, la suddetta. Vabbé, ormai è andata, fingi che io sia un giornalista.#15, ne ho tralasciate tantissime, specialmente quelle pseudo-decenti. Ho fatto selezione!

  17. Io non sapevo nemmeno dell'esistenza dei pasticciotti fino ad agosto 2000, a 27 anni suonati. Poi è cambiata la mia vita: s'è dilatata!

  18. Come no?! Oh beh immagino tu non sia salentino, allora.. Io li ho mangiati una volta sola e me li ricordo ancora!Da siciliano 100% sono un panellaro convinto.. Ma qui tutte queste cose buonissime non esistonoooo tristezza.

  19. utente anonimo

    E lo sfincione…?? Ne mangerei un quintale ora.Fyaa

  20. utente anonimo

    Ti consiglio vivamente di tenere gli occhi aperti e beccare il nuovo spot della Lysoform. C'è una mamma che si mette a cantare e ballare il rap col pupo che la imita seguendo il labiale e facendo gesti di esultanza. Il bambino mi ha ricordato la famosa scena di Trainspotting, ma anche L'Esorcista, Shining e i Teletubbies.Cagliostro

  21. La mia esperienza da degna figlia del tubo catodico mi ha portato, imberbe, a mangiare sia simmenthal che spuntì. Con la Simmenthal mi è cresciuta la barba… ho provato a volte a rifilarla al gatto che mi ha sputato la gelatina in faccia minacciando una denuncia alla protezione animali. Con lo spuntì è andata meglio… quello al tonno è accettabile ed anche Artiglio l'apprezza anche se le felpa il palato ed inizia a schioccare la lingua per cercare di staccarsi di dosso la patina pastosa che le si crea in bocca. Quello alla carne quando lo apri ci vedi i pallini di grasso condensato che te l'immagini già ben incrostati sui bordi delle arterie. E a questo punto mi domando: cosa mai si potrebbe inventare un pubblicitario per cercare di promuovere un rigurgito tritato colmo di consevanti e pallini di grasso?? forse potrebbero prenere come testimonial i protagonisti di HairSpray! Besitos!!!!!Anonimatta

  22. So che tu e Fessbuc non andate d'accordo, ma non resisto… DEVO segnalarti questa immagine:!!!!!

  23. Ti dirò:il primo me lo sono rivisto con piacereil secondo con una punta di fastidioil terzo non l'ho manco fatto partire… già cambio canale quando passa in tv, figuriamoci farmi del male da sola!Ergo: ottima analisi, come sempre DOC!

  24. che ne dici del nuovo solario elettronico per non pregare da soli??

  25. utente anonimo

    La Simmenthal non l'ho mai mangiata, non mi è mai piaciuta, e neanche al mio cane . Detto ciò lo spot è veramente odioso!Saretta

  26. utente anonimo

    Oddio, mi è appena venuto in mente il jingle della general, noooooo di nuovo Saretta

  27. utente anonimo

    Saretta nnoooooooo…Siamo pazzi di teeee generaaalll!!!!! AIUTO.Fyaa

  28. J.Lo., ti ho appena dedicato un post sul mio blog! :)Ed è di libero accesso per tutti, o almeno per chi ha il cuore abbastanza forte: http://regulus21.splinder.com/post/22741682

  29. utente anonimo

    Ciao, sono una tua lettrice, ascoltando una pubblicità mi è venuto in mente il tuo blog. pubblicità radio del ClubMed, promozioni-sconti-blablabla… e alla fine: "BAMBINI GRATUITI". Che significa? Che se vai nel villaggio ti puoi portare a casa gratis un pargoletto?!?!? Ma quelli che scrivono gli annunci pubblicitari per la radio ce l' hanno un diploma o no?! Saluti, Dolly

  30. utente anonimo

    Su, su… non può esserti sfuggita questa….

    NON DELUDERMI!Chiara

  31. Ciao Chiara!Mi sa che ti deluderò invece.. leggi qui i motivi.Bacio!

  32. utente anonimo

    MI ERA SFUGGITO!!!Allora rimarrò "delusa" fino al prossimo post! :)Chiara

  33. Il bambino della Thinsemal… ecco chi mi ricordava Jack!A proprosito di Jack… tu non lo guardi Criminal Minds in italiano, ma a quel povero bambino hanno appioppato una lagna al doppiaggio.Il piccolo Cade Owens potrebbe fargli causa, quello che in inglese è un normale bambino di 4 anni, in italiano… frigna!Jack non frigna, come caspita ascoltano gli adattatori ai dialoghi?Ops… c'entra niente vero? Eh lo so…E pensa che volevo solo dirti: In groppa alla tartaruga!(Lo sai vero che si replcia speriamo che non cappotti?)Ciao

  34. utente anonimo

    Ragazzi il nuovo spot del cornetto algida……… Fyaa

  35. intanto april è bellissima.io ricordo ancora quando è apparsa sul mercato… addirittura c'erano i ciondoli per le collanine con la scatoletta mignon… mia madre si era fatta prendere (mai stata un gran cuoca) e cercava sempre di rifilarmela per pranzo o cena.ricordo anche lo spot di tipi su un'isola deserta naufraghi che sognano la suddetta carne in scatola e come la moglie la preparava con l'insalata…più che ad essere influenzata dalla pubblicità sono influenzata dalle esperienze personali e, visto che me la trovavo troppe volte nel piatto quando ero piccola e dovevo mangiarla per forza… ovviamente ora non la prendo neanche in considerazione. ma non è colpa della pubblicità, è colpa di mia mamma.

  36. certamente, la simmental è peggio del cibo x gatti… il quale una volta da piccina ho assaggiato io stessa!

  37. utente anonimo

    Io di questo spot, l'ultimo per intenderci, non ho mai capito perché trovassero divertente che parlasse in dialetto, e perché il dialetto renderebbe meno "snob" tale persona.Ora, o gli autori non hanno mai incontrato dei torinesi o dei bauscia milanesi, o davvero pensano che il sicialiano sia solo per le povere anime.Onestamente fossi un sicialiano o una persona che dialoga in tale dialetto, avrei fatto causa all'agenzia pubblicitaria.un redivivo e un po' irascibile A.S.

  38. utente anonimo

    Premetto che ho frequentato la bionda "bedda magra" per qualche annetto… era mia amica, che pensavate? se fosse stato altro, dopo questo spot, non andrei in giro a dirlo !Non posso fare nomi e cognomi, nè tantomeno citare luoghi, ma questa ragazza non è svizzera per meno di 30 km… per cui sentirla con accento siciliano è particolarmente urticante per me.Ora vado a mangiarmi una Simmenthal. No, sul serio. Me ne mangio una.Saluti all'uovo,l'IngegnerePS: per me è ancora più ridicola perchè, porella, temo che tutt'ora non abbia capito chi è Tchaikovsky (è assai probabile che pensi che sia qualche boyband).

  39. Oh ma bentornato ingegnere!Che non fosse siciliana, oltre che per l'accento, si spiega con il fatto che le native si sarebbero rifiutate.Grazie per aver aggiunto stima 😀

  40. utente anonimo

    ma solo io mi ero domandata come mai, nella prima versione, la suddetta figliola prima di esprimersi nel famigerato 'bedda magra'  MUGGISSE?Lady C

  41. No, Milady, ce lo chiedevamo un po' tutti. Nella seconda versione sono passati alla gallina, un classico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...