Touchscream

Lo so, lo so, arrivo male e arrivo tardi, ma mi sono deciso a recensire quell’orrendo spot della Vodafone che circolava quest’estate. A proposito, sperando che l’auto googlarsi porti i vertici di Vodafone a leggere questo post, io butterei lì anche che quell’orso gonadoclasta che cavalca l’onda di un filmaccio con Mila Kunis non era una cosa da farsi.

 

Il problema vero è quando non si capisce di essere in guerra, diceva il mio maestro. La Telecom si reinventa tutta per riparare ai disastri Belen-De Sica, tra l’altro con discreto successo, e loro con cosa rispondono? Con una canzone presa direttamente dal juke box del brontosauro. Ma non un brontosauro che si intende di musica, no… bensì l’estimatore di una canzonetta che andò di moda negli anni suoi e che oggi, all’utente medio, non ispira niente che non sia violenza acustica.

Come spesso accade, però, la musica è solo la punta dell’iceberg, addirittura il minore dei mali, una volta che si guarda lo spot per intero.

La situazione è facile da spiegare, nella sua puerile, insensata banalità: tutti toccano tutto, come se il mondo fosse un gigantesco touchscreen. La cosa scatena ondate e spruzzi di simpatia in me, che, di base, non riesco a sopportare le persone che in spiaggia o a tavola stanno abbracciate al tablet e al cellulare come se contenessero la loro anima. Immaginate il gaudio nell’assistere alle scene che i creativi hanno con tanta fatica assemblato.

Un ragazzo digita un numero di telefono (non succede dai tempi del Motorola con l’antennona, di scrivere numeri così, a memoria) e la ragazza accanto a lui comincia a premere tasti a caso. Ma quanti anni hai, nove? E non fare la furba solo perché sei carina e hai i riccioli: alzati da lì e pàgati la tua sdraio.

I bambini si ficcano reciprocamente le dita nei bomboloni alla crema. Credo che sia una delle sequenze più schifose concepibili negli ultimi decenni. E inverosimile, direi. Se qualcuno avesse trafitto il mio povero dolcetto con le sue ditacce sporche di bagno chimico, l’avrei strangolato a mani nude e l’avrei seppellito in una buca. La ragazzina, invece, partecipa a questo gioco di impiastricciamento, se non altro con sguardo comprensibilmente affranto.

I tizi al ristorantino dello stabilimento balneare posticcio, arrivati vestiti di tutto punto per pranzare. Lei si mette a toccare il petto allo sconvolto cameriere (mentre in sottofondo si sente “mi piace”, sigh). Il suo accompagnatore decide di affrontare la questione affondando la faccia nel menu.
No ma perché, tutto intorno è pieno di sabbia, se vuoi metterci la testa.

Non mi capacito di come si possa essere coinvolti in massa in una demenzialità del genere (eppure dovrei saperlo che è possibile, considerato che esiste Twilight). Fatto sta che il cerchio della follia si allarga a tutta la spiaggia: tutti ballano il tuca tuca e la regia ritorna senza ordine e senza motivo al chiosco, dove il cameriere ci ha ripensato e si è unito alle mosse della cliente, sotto lo sguardo schifato di quelli che stanno seduti, primo fra tutti il signore che già prima aveva dimostrato tanta dinamicità.

Ballano anche due tizi sotto la doccia. Di per sé è una scena inutile, visto che è la solita scusa per far vedere una ragazza infradiciata in bikini. Ma vorrei comunque gettare un mazzetto di petunie in direzione del ragazzo, che si dimena senza pudore come un’odalisca stordita dall’incenso.

Di più non c’è molto da dire, tranne che in quella spiaggia ci sono un sacco di telefonini bruttarelli e che il tribale intorno al braccio è un criterio di selezione all’ingresso, per cui se non ce l’hai te ne puoi tornare tranquillamente a casa.

Non si sa più niente dei bambini che ci hanno mostrato all’inizio. Ma, tenendo conto che il claim è “scatena le tue dita” (ma sul serio? Misericordia…) immagino che, mentre tutti ballano, la piccola stia scatenando le sue dita intorno al collo dello sciagurato che ha rovinato il suo krapfen.

Mi è già simpatica.

Annunci

25 commenti

Archiviato in Senza categoria

25 risposte a “Touchscream

  1. Meraviglioso! (il tuo post non lo spot… eh, anagramma!). Io continuo a pensare a quello nella sabbia che felice tocchina il telefono, fregandosene dei granelli rovina-cellulare ovunque.
    Ed il claim… il tuo “Misericordia” è l’unico commento sensato che mi viene in mente.
    E visto che tiri in ballo la pubblicità con l’orso… io mi domando come abbiano potuto pensare che sarebbe stato geniale mettere un orso che è felice di essere uscito dal letargo e lanciare la pubblicità a settembre. Ma quello tra due mesi ci rientra in letargo!
    Ok, mi sa che ho esagerato con la lunghezza de commento…

    • Ciao 🙂
      L’orso è un abominio, tra l’altro neanche originale. Ma non è quello il problema, è che è odioso e antipatico… Sembra che lo facciamo apposta!

      ps: a me i commenti lunghi piacciono

  2. Valeria

    L’orso doppiato da Abatantuono è irritante quasi quanto la Tim Band dei tempi migliori (?). Detto questo, sicuri che in mezzo a cotanto smanacciare non si nasconda pure la beneamata (???) Fiammetta? A certe viste, pure il buonsenso “si dimena senza pudore come un’odalisca stordita dall’incenso”; anzi, più come un indemoniato da esorcizzare… Meno male che ci sono i tuoi post, a nobilitare ‘sta sbobba e a dargli una ragion d’essere!
    (mi scuso per la sovrabbondanza di punti di domanda qua e là, ma son tanto estercofatta che mi posso esprimere graficamente solo così!)

    • A me la Tim Band piaceva tanto, mi manca ogni giorno. Come si poteva scrivere su di loro, mai più con nessuno.
      Se in quell’ammucchiata di spiaggiati ci fosse stata Fiammetta, considerando la sua, ehm.. tendenza al protagonismo, stai pur certa che ce ne saremmo accorti 😀

      • Valeria

        … Magari scopriamo che dentro all’orso Vodafone c’è lei! Fiammetta dentro, Abatantuono fuori: che piacevolezza! Temo però che esista una prospettiva anche peggiore: il contrario. Parliamone. Anzi, no!

  3. Frasi che mi hanno reso più accettabile questa giornata cara solo a Noe:
    “stanno abbracciate al tablet e al cellulare come se contenessero la loro anima”
    “non ispira niente che non sia violenza acustica.”
    “si dimena senza pudore come un’odalisca stordita dall’incenso”

    grazei jon! Sei un mito!!!!

    • Grandissimo Ivan, ciao!

      Per la prima frase devo ringraziare mio padre, la cui anima è contenuta per l’82% dall’ipad e dall’iphone per il restante 19%.

      Ma 82+19 fa 101, mi dirai tu. Lo so, ma In realtà il secondo non è un 1, è la “i” ostentata dell’ego Appleiano 😀

  4. Questa pubblicita’ mi ha inquietato non poco! Tutta questa gente che si tocchigna senza ritegno mi scatena il senso di difesa dello spazio personale. Io se qualcuno mi tocca cosi’ lo meno!

    Ma hai visto invece la pubblicita’ della stessa azienda, dal titolo “le cose migliori si fanno in due”? un altro incubo. Ne ho scritto qualcosa da me.

  5. Geniale! Io ho violenti attacchi epilettici ogni volta che vedo questo spot. Sia per il video che per l’audio. Colgo l’occasione del primo commento per farti i complimenti per questo fantastico blog, che ho divorato giorni orsono. Adoro il modo in cui scrivi!

    • Ma che bello, benvenuta allora 😀
      Ti ringrazio tanto per i complimenti: per uno che si sta distruggendo per diventare scrittore nel senso serio del termine, le tue parole sono un bel regalo.

  6. laProfe

    Non mi capacito di come si possa essere coinvolti in massa in una demenzialità del genere (eppure dovrei saperlo che è possibile, considerato che esiste Twilight)

    😆

    • Mia Prof, buongiorno a Lei!
      La lista di fenomeni di stupidità letteraria di massa è lunga vergognosa. Come 50 sfumature di grigio, che ha infranto ogni record dimostrando che noi non siamo pronti alla salvezza e non ci meritiamo Čechov.
      E Moccia e i Dj che credono che scrivere sia come parlare in radio (me ne vengono in mente almeno tre)… non ci sarà mai abbastanza Moravia a cancellarne l’invasione.

  7. Buonasera e buon fine settimana! 🙂 l’orso ancora non l’avevo visto, è tremendo, mi ha ricordato quell’altro suo simile che faceva la pubblicità di MTV Mobile un po’ di anni fa.
    Nel commento sopra ti sei dimenticato di citare Marra 🙂

  8. Quando mio nonno novantenne ha visto questa pubblicità, ha scosso la testa sospirando “Adesso per fare la réclame di qualcosa serve un esercito. E poi, cosa starebbero pubblicizzando?”
    E non ha tutti i torti, pover’uomo! Perché di primo impatto sembra qualsiasi cosa (un invito alle molestie sessuali, un’anti-pubblicità di un prodotto igienizzante, una riflessione sulla chiusura dei manicomi), tranne che una pubblicità di telefoni.
    L’orso mi ha lasciato molto perplessa, perché al di là di dire che si è svegliato dal letargo, non fa nulla di ‘orsesco’: gira in taxi, gioca a tennis e telefona. Perché un orso? Un umano a caso non andava bene? E non ditemi che è per giocarsi la carta della simpatia, perché non esiste universo parallelo in cui possa risultare simpatico.

  9. Uh, sì, l’orso è irritante in modo incredibile. E hai visto la nuova pubblicità di non so più quale azienda che si occupa di internet con Belén Rodriguez? Lei arriva a casa della gente a mettere su l’aggeggio stile Giovanni Rana che ti piomba con i tortellini, il marito ipnotizzato e la moglie, ovviamente meno bella, che si trattiene a stento dal fare una strage… francamente imbarazzante.

  10. Fyaa

    Aaaahh beh! L’enel mantiene miss simpatia nel nuovo spot in cui si balla allegramente sulle note del caro vecchio (maledettissimo), gioca jouer… Schiaffeggiare pipipiriripippipi ammazzare pipipiriripippipi bestemmiare pipipiriripippipi

  11. Ma no, ma no, orribile questa pubblicità! Tutte quelle ditazze sudicie… la germofoba che è in me rabbrividisce. O_O
    Per il resto, devo commentare questa frase: “Un ragazzo digita un numero di telefono (non succede dai tempi del Motorola con l’antennona, di scrivere numeri così, a memoria)”
    LOL, quant’è vero! 😆 😆
    Sono proprio contenta di leggerti di nuovo. E scusa se sono passata in ritardo! 🙂
    Un abbraccio!

    • Ah, i ritardi quest’anno saranno di moda, vedrai 😀
      Spero che tu stia bene, sono un po’ incasinato con tutto ma ti penso. Un abbraccio!

      • Tutto bene, grazie, e tu (casini a parte)? 🙂
        Non ti preoccupare, ci sentiremo più avanti, quando sarai più libero e tranquillo. Take it easy! 😀
        Abbraccio a te!

  12. Ale9357

    Bellissima recensione complimenti!

    Spot che definire idiota è un complimento,appunto,all’idiozia stessa. Vedere stormi di cerebrolesi che si toccano da tutte le parti al ritmo di un odioso motivetto che incita alla furia omicida è qualcosa che va aldilà del ridicolo. Ma questa è ormai la tendenza delle moderne pubblicità delle nostre beneamate compagnie telefoniche che fanno a gara a chi ci propina il prodotto pubblicitario più insulso.

    In ogni caso ti faccio davvero i complimenti per il Blog e chiederti se farai la recensione delle nuove pubblicità Vodafone ( quelle dell’orso ganodoclasta,tanto per usare un tuo termine),un orso finto Snob che si vuole fare le meches dopo che esce dal letargo è meritevole di analisi a mio avviso 🙂

    • Ciao, quanto sei gentile! Grazie a te di essere passato e di aver scritto.
      Non credo che ne parlerò, ci ho pensato ma non mi viene niente da dire a parte che fa schifo. Tra l’altro, secondo me è la risposta milanese al gorilla romanaccio del Crodino, il che denota mancanza di originalità e forse un velo di campanilismo – peraltro mal riposto, perché la parlata risulta insopportabile e viene voglia di cambiare operatore!

  13. Molto bello il blog… per aspetto nuovi post, da troppo tempo che non ci sono aggiornamenti. Vabb, intanto mi sono iscritto ai feed RSS, continuo a seguirvi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...