Archivi tag: The Walking Dead

Snow of the Dead

Poteva mancare il riassunto della settimana? Vi rispondo subito: poteva benissimo. Ma se doveste scoprire di aver fatto una scelta sbagliata, nella vostra vita, potrete sempre ricordarvi che in questo episodio la trovata più intelligente è stata bere l’acqua dalle fughe del pavimento.

Episodio 5×08
Titolo: Hardhome
Titolo più onesto: Jon Snow non solo non sa niente, ma capisce anche poco

Catfight tra Khaleesi e Tyrion, sotto lo sguardo vigile degli addominali di Missandei. Sebastiano vorrebbe dire qualcosa, immagino la sua fortunata frase Vostra Grazia, vi amo!, ma gli intimano subito di starsene muto in un angolo e lui obbedisce, perché tanto è abituato. Si discute di cosa fare di lui: Khaleesi vorrebbe ammazzarlo e Tyrion comprende il sentimento, ma si pronuncia a favore di Sebastiano, che è espulso da Acapulco con effetto immediato. Beh, “espulso”, diciamo che lo mettono alla porta e gli dicono «Va’!», che è un po’ quello che facciamo noi coi pregiudicati stranieri.

jorah
Nelle segrete, Cersei viene percossa dalla badessa con un mestolo da brodo.

cersei1
Arya si allena con l’uomo Multifaccia per il Campionato di Panzane. Avrei detto che giocavano a Dungeons&Dragons, ma mancano i dadi, quindi non hanno neanche una buona scusa. Arya si inventa che è la principessa Leia e che fa la cozzara, una storia comunque più credibile di Trono di Spade e che finisce con recupero crediti e avvelenamento.
L’altra apprendista esprime il dubbio che Arya non sia pronta, ma l’uomo Multifaccia risponde che non fa alcuna differenza per lui, il che la dice lunga sulla sua vocazione didattica.

arya
Cersei riceve un avvocato d’ufficio che le dice che Tommen non ha ancora ripreso appetito.

cersei2

Demolito in quattro secondi dalle frecciatine di Sansa, potenti come una manciata di foglie secche, il povero Theon vuota il sacco e ammette che Bran e Reckon sono ancora vivi – o cielo, speriamo solo che non ce li mostrino, quegli scout tediosi.

Sansa
Discussione per capire come si appoggia il goniometro per tracciare un angolo dato sul naso di Lord Bolton.

bolton

Si è fatta ora di merenda; è dunque naturale che Tyrion e Khaleesi stiano sbevazzando quella vinaccia rossa che va tanto lì. Daenerys lo assume come consigliere e lui come prima cosa le consiglia di smetterla di accumulare poveracci come carte Pokémon.
In coda, apprendiamo che Sebastiano non ha preso bene l’espulsione e si fa assumere come gladiatore dall’uomo che l’aveva comprato, perché lo scopo della sua vita è stupire Khaleesi con sorprese che gli sottraggano dignità brandello dopo brandello.
Lasciatemi sottolineare ancora un dettaglio importante: l’acconciatura di Daenerys la fa somigliare a un carretto di Twisted Churros.

khaleesi
Cersei rivive l’incubo di ogni essere umano: la mensa all’asilo delle suore.

cersei3
Dopo essere stato medicato con il fango, Sam riceve la colazione da quel pesantissimo bambino mesto, che si lagna dell’alleanza di Jon Snow con i Bruti. Dacci un taglio, Semola: gli hai ucciso la fidanzata, siete pari.

moccioso
Jon Snow e il suo bastone da pimp approdano in un posto (che non so come si chiami, immagino Brutosport o giù di lì) che si distingue per essere la terra delle mimetiche invernali. Si avvicina un uomo ricoperto in modo molto creativo da tanti ossicini messi insieme, che insinua con educazione che tra Jon Snow e Tormund ci sia una romantica simpatia, ma l’ha detto guardate in modo così delicato, che non si spiega come mai Tormund gli fracassi il cranio con un bastone. E so che non ci dovrebbe piacere, questa violenza cieca, però se ascoltate bene mentre picchia sugli ossicini si sente un suono di xilofono che è una bellezza.
Quasi tutti i capi dei Bruti, tra cui una signora veramente notevole anche se  sembra un po’ una di quelle mamme che bevono Merlot alle dieci di mattina, decidono di allearsi con Tormund e Jon per battere i fantasmi catatonici. Ma è troppo tardi, perché l’esercito di scheletri ha circondato il ranch ed è un gran peccato che il Capo Bruto con gli ossicini sia morto, perché avrebbe trovato un mucchio di nuove decorazioni.
Il problema principale, nel parapiglia, è che ‘sti geni si sono persi l’ossidiana, l’unica arma che possa uccidere gli zombie di ghiaccio. Ci sono battaglie: il povero Jon, a causa della sua pessima strategia, cioè non avere strategia, è ferito; la mamma bella, nonostante il valore provato in campo, muore uccisa da uno sciame di zombambini e tutto sta andando malissimo senza dubbio, perché hanno messo una musica triste con strumenti ad arco.
Migliaia di nuovi scheletri rotolano giù dalla montagna e i pochi che sono rimasti vivi finalmente capiscono che è ora di telare. Dalla barca che si allontana, Jon Snow scopre con sgomento che i morti, con l’opportuna spinta di un comandante ghiacciolo, diventano zombie di ghiaccio a loro volta. Si può vedere con chiarezza, lo struggente attimo preciso in cui si rende conto della terribile verità: puoi lottare strenuamente, chiuderti nella Barriera, puoi pure solcare i mari, ma alla fine ti ritrovi sempre e comunque davanti una robaccia con gli zombie à la The Walking Dead.

JS

Annunci

5 commenti

Archiviato in Film e Telefilm, Game of Thrones